Personale ATA: riduzione orario a 35 ore spetta anche ai precari

I riferimenti normativi secondo i quali la riduzione dell’orario di lavoro a 35 ore settimanali riguarda tutto il personale ATA, sia a tempo indeterminato che determinato. 

Una nostra lettrice chiede

La riduzione oraria a 35 ore settimanali spetta anche al personale con contratto a tempo determinato al 31/8 o soltanto al personale di ruolo? Grazie

di Giovanni Calandrino – l’art. 55 del CCNL scuola/2007 afferma che,

1. Il personale destinatario della riduzione d’orario a 35 ore settimanali è quello adibito a regimi di orario articolati su più turni o coinvolto in sistemi d’orario comportanti significative oscillazioni degli orari individuali, rispetto all’orario ordinario, finalizzati all’ampliamento dei servizi all’utenza e/o comprendenti particolari gravosità nelle seguenti istituzioni scolastiche:

Istituzioni scolastiche educative;

Istituti con annesse aziende agrarie;

Scuole strutturate con orario di servizio giornaliero superiore alle dieci ore per almeno 3 giorni a settimana.

2. Sarà definito a livello di singola istituzione scolastica il numero, la tipologia e quant’altro necessario a individuare il personale che potrà usufruire della predetta riduzione in base ai criteri di cui al comma 1.

Dunque spetta a tutto il personale sia a tempo indeterminato che determinato.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia