Personale Ata, il servizio militare non in costanza di nomina vale 6 punti nelle graduatorie. Vittoria Anief a Napoli

WhatsApp
Telegram

Importante vittoria presso il Tribunale di Napoli che accoglie le richieste degli avvocati Elda Izzo – avvocato di riferimento di Salerno – Fabio Ganci e Walter Miceli – del foro di Palermo – per il riconoscimento del servizio militare non in costanza di nomina nella graduatoria ATA impugnata.

Il Tribunale di Napoli accoglie il ricorso, e, a seguito di apposita istanza presentata dagli avvocati E. Izzo, A. Caliendo, F. Ganci e W. Miceli dopo la recente pronuncia della Cassazione, ha dichiarato “il diritto del ricorrente al valutare per intero – come servizio specifico (e quindi punti 6 per ogni anno e punti 0,50 per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni) – il servizio militare prestato dal ricorrente dopo il conseguimento del titolo di studio valido per l’accesso nelle graduatorie ATA d’interesse”.

È possibile ricorrere con i legali di ANIEF e ottenere il punteggio aggiuntivo per il servizio militare prestato non in costanza di nomina nelle graduatorie 2024/27 del personale ATA.

Possibile contattare le sedi Anief più vicine.

WhatsApp
Telegram