Personale ATA ex LSU, sbloccata la mobilità: ecco il testo dell’intesa [PDF]

Stampa

Via libera all’intesa politica sulla questione della mobilità del personale Ata ex Lsu. Ecco cosa prevede il documento firmato dai rappresentanti del governo e dalle forze sindacali.

Con la sottoscrizione della nuova intesa, segnala la Flc Cgil in un report sul proprio sito, il Ministero si impegna a promuovere l’adozione di soluzioni normative finalizzate all’attivazione di una dotazione organica aggiuntiva e a consentire il trattamento del personale soprannumerario attraverso le procedure dell’organico di fatto.

Prevista sottoscrizione di un accordo integrativo al CCNI preesistente che disponga la mobilità a domanda o d’ufficio anche per il personale ATA ex LSU qualora la posizione occupata nella graduatoria d’istituto lo renda destinatario di individuazione come perdente posto, secondo le procedure del CCNI sulla mobilità del personale docente, educativo ed ATA e fatte salve le categorie di beneficiari di precedenza di cui all’art. 40, comma 2 del CCNI.

Le parti concordano, infine, di prevedere, in sede di rinnovo del prossimo CCNI triennale sulla mobilità, particolari forme di salvaguardia del diritto al rientro nella sede di precedente titolarità per gli individuati come soprannumerari.

La sottoscrizione dell’Intesa, dal momento che non ci sono i tempi tecnici per estendere le operazioni anche a causa dell’imminente scadenza del 21 maggio sulla chiusura delle funzioni ATA, consentirà di regolare solo le situazioni di soprannumero senza coinvolgere quindi, tutti i lavoratori ex LSU ed anche gli ex co.co.co.

Ferma restando la necessità di allungare i tempi di circa 10 giorni sul cronoprogramma, le scuole riceveranno immediate indicazioni per inserire tutto il personale, ex LSU compresi, in una graduatoria unica e verificare l’eventuale situazione di soprannumerarietà.

TESTO INTESA

Stampa
Pubblicato in ATA

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur