Personale Ata, è partito l’aggiornamento della prima fascia utile all’immissione in ruolo: c’è tempo fino al 18 maggio. Anief: regole e problemi rimangono invariati

WhatsApp
Telegram

Come previsto dalla Nota del ministero dell’Istruzione n. 13671 del 5 aprile scorso e a seguito dei successivi bandi regionali pubblicati dagli Usr, è stata aperta da poche ore la “finestra” per l’aggiornamento delle graduatorie di prima fascia ATA 24 mesi, da cui si attinge ogni anno per conferire immissioni in ruolo e supplenze: l’amministrazione ha deciso che le domande possono essere presentate dal 27 aprile alle ore 23,59 del prossimo 18 maggio.

I profili interessati sono i seguenti: Collaboratore Scolastico; Addetto alle Aziende Agrarie; Assistente Amministrativo; Assistente Tecnico; Cuoco; Infermiere; Guardarobiere.

Anief ritiene che si poteva arrivare ad un’apertura delle graduatorie Ata di prima fascia decisamente meglio organizzata. Premesso che l’amministrazione non ha attuata la preventiva informativa alle organizzazioni sindacali, il testo che regolamenta l’aggiornamento è molto simile a quello dei precedenti anni scolastici, non apportando alcuna modifica positiva e continuando ad eludere e a perpetuare problematiche importanti per la categoria.

“Rimaniamo convinti – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – che la normativa sulla graduatoria 24 mesi doveva essere rivista, perchè il personale Ata, al pari di quello docente, dovrebbe potere decidere liberamente in quale provincia poter presentare la domanda di inserimento e aggiornamento. Come continuiamo ad essere convinti che il servizio militare prestato non in costanza di nomina debba essere valutato per intero, così da evitare inutili contenziosi che hanno visto il ministero dell’Istruzione soccombere nei vari ordini di giudizio”.

I TITOLI DI ACCESSO

Per essere ammissione, i titoli valutabili, previsti dalla O.M. 21/2009, debbono essere posseduti non oltre la data di pubblicazione del bando. È valutabile come “servizio svolto presso enti pubblici”, in accordo con l’art. 13 comma 2 del D. Lgs. 77/2002, anche il servizio civile volontario svolto dopo l’abolizione dell’obbligo di leva. Tale servizio sarà valutato con lo stesso punteggio attribuito, nella tabella di valutazione dei titoli allegata all’O.M. 21/2009, al servizio prestato alle dipendenze delle amministrazioni statali.

Riguardo alle certificazioni informatiche e digitali valutabili e ai punteggi loro assegnabili, precisando che si valuta comunque un solo titolo, si rimanda alle tabelle allegate, per ciascun profilo professionale, al D.M. 50/2021, integrato dalla nota DGCASIS prot. n. 721 del 3.3.2021.

Solo per gli aspiranti utilmente collocati nelle graduatorie delle province di Gorizia e di Trieste, ai fini delle lore nomine nelle scuole con lingua di insegnamento slovena, l’amministrazione chiede il possesso della conoscenza della suddetta lingua adeguata al profilo professionale, comprovata dal possesso di un titolo di studio conseguito in una istituzione scolastica con lingua di insegnamento slovena ovvero da accertarsi con apposito colloquio.

 

LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le richieste di ammissione potranno essere presentate unicamente in modalità telematica attraverso il servizio “Istanze on Line (POLIS)”, raggiungibile direttamente dall’home page del sito internet del Ministero (www.miur.gov.it), sezione “Argomenti e Servizi” tramite il percorso “Servizi > Servizi online >lettera I > Istanze on line”.

Oltre al titolo d’accesso per il relativo profilo, ogni candidato dovrà essere in servizio a tempo determinato nella medesima provincia e profilo per cui si concorre (ovvero non in servizio ma presente nella GP o negli elenchi provinciali o nella terza fascia GI della medesima provincia e profilo per cui si concorre). Inoltre, dovrà avere maturato un’anzianità di almeno 24 mesi di servizio prestato in posti corrispondenti al profilo professionale per il quale il concorso viene indetto e/o in posti corrispondenti a profili professionali dell’area del personale ATA statale della scuola immediatamente superiore a quella del profilo cui si concorre.

 

LA SCELTA DELLE SEDI

Si segnala che anche per la scelta delle istituzioni scolastiche, per le quali si richiede l’inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di prima fascia per l’a. s. 2022-23 (Allegato G), è adottata la modalità telematica. L’istanza sarà resa disponibile dopo che l’Ufficio per l’Ambito territoriale avrà completato la valutazione delle domande di inserimento/aggiornamento in graduatoria. Le eventuali esclusioni saranno comunicate tramite mail indirizzata alla PEO dichiarata in domanda.

 

LE PRECEDENZE

La domanda contempla anche un’apposita sezione on line, denominata “Modello H: Attribuzione priorità”, da compilarsi ogni anno per il personale che intenda usufruire dei benefici dell’art. 21 e dell’art. 33, commi 5, 6 e 7 della legge n. 104/1992. Le dichiarazioni concernenti i titoli di riserva, i titoli di preferenza di cui all’art. 5, comma 4, nn. 13), 14), 15), 18) e 19) del DPR 9 487/1994 nonché le dichiarazioni concernenti l’attribuzione della priorità nella scelta della sede di cui agli artt. 21 e 33, commi 5, 6 e 7 della legge n. 104/1992 devono essere necessariamente riformulate annualmente dai candidati che presentino domanda di aggiornamento della graduatoria permanente.

 

LE DICHIARAZIONI DEGLI AMMINISTRATIVI F.F.

A seguito del verbale d’intesa del 12 settembre 2019 e della nota DGPER n. 40769 del 13.9.2019, l’amministrazione scolastica ha previsto la possibilità per gli assistenti amministrativi non di ruolo di dichiarare la prestazione effettuata in qualità di DSGA nell’a.s. 2019-20 sulla base della richiamata intesa quale servizio svolto nel profilo professionale di assistente amministrativo. La medesima possibilità deve essere prevista anche per il servizio svolto in qualità di DSGA nell’a.s. 2020-21 sulla base dell’intesa del 18 settembre 2020.

GUIDA in PDF del Ministero

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it