Permessi retribuiti per vaccino anti Covid, possibile solo per il personale scolastico

Stampa

Posso assentarmi per la somministrazione del vaccino anti Covid-19? Il Dipartimento della Funzione Pubblica, con una nota del 14 luglio scorso, interviene sull’argomento, specificando quanto già previsto dal Decreto Sostegni.

Non è prevista, in generale, alcuna norma che consenta il riconoscimento di permessi specifici per la somministrazione del vaccino anti Covid-19.

La normativa emergenziale prevede solo per il personale del comparto scuola e università la giustificazione dell’assenza per la somministrazione degli stessi. L’assenza dal lavoro non determina alcuna decurtazione del trattamento economico, né fondamentale né accessorio. Lo prevede il comma 5, dell’articolo 31, del decreto legge Sostegni.

I dipendenti appartenenti ad altri diversi comparti, che aderiscano al programma di vaccinazione regionale e che si assentino dal lavoro per la somministrazione, possono fruire di permessi personali o di altri istituti previsti dai CCNL di riferimento.

Le assenze dovute ai postumi del vaccino si considerano giornate di malattia ordinaria e, quindi, soggette alle relative decurtazioni.

PARERE FUNZIONE PUBBLICA

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur