Permessi retribuiti, nessuna discrezionalità da parte del Preside

Stampa

red – A determinarlo è una sentenza del tribunale di Monza pubblicata sul sito della FLCGIL.

red – A determinarlo è una sentenza del tribunale di Monza pubblicata sul sito della FLCGIL.

Tale sentenza riconosce al docente il diritto di usufruire dei 3 giorni di permessi retribuito per motivi personali e familiari previsti dall’art. 15 c. 2 del Ccnl/07, senza che la richiesta sia soggetta a valutazione discrezionale da parte del dirigente scolastico.

Vi rimandiamo alla pagina della sentenza sul sito della FCLGIL

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia