Permessi legge 104/92 per assistere la zia e ricovero a tempo pieno del disabile

Stampa

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Permesso per matrimonio dopo un periodo di aspettativa

Perla  – Salve, Sono un insegnante di scuola primaria a tempo indeterminato.  Attualmente sono in periodo di aspettativa per motivi personali fino al 20 dicembre 2016 ed ho programmato di sposarmi il 10 dicembre, quindi all’interno di tale periodo.  Il mio dubbio è: potro’ usufruire del permesso matrimoniale dal 9 gennaio 2017, avendo ripreso servizio il 21 dicembre 2016? O il matrimonio deve esser celebrato in periodo di servizio per poter usufruire di tale permesso? Grazie.

Permessi legge 104/92 per assistere la zia e ricovero a tempo pieno del disabile

Fabrizio – Sono dipendente a tempo indeterminato ATA, usufruisco del permesso della 104 per assistenza a mia zia (sorella di papà) che al momento è ricoverata in un centro di assistenza per anziani. E’ in uno stato di gravità e rischi vita, regolarmente documentato. Posso usufruire dei giorni per andare ad assistere mia zia?. Aggiungo che non è sposata il fratello è defunto e una sorella di 76 anni, con dei problemi di salute. La ringrazio e aspetto fiducioso una risposta. In attesa le auguro una buona giornata.

Libera professione e aspettativa per motivi di famiglia

Giuseppe  – Sono in ruolo dal 01/09/2015 (fase C legge 107/2015) e vorrei avere i seguenti chiarimenti: 1) Posso essere autorizzato all’esercizio della libera professione, visto che contestualmente vorrei chiedere al preside anche l’aspettativa per motivi di famiglia? Se la risposta fosse negativa come potrei gestire questa necessità (non presenza a scuola a 1000 km di distanza con la necessità di svolgere la professione) 2) In caso di aspettativa (motivi di famiglia o anno sabbatico o altro), il punteggio ai fini della mobilità futura mi viene riconosciuto oppure no? 3) In caso di part time verticale su 3 giorni settimanali, il punteggio ai fini della mobilità futura mi viene riconosciuto oppure no? 4) Alla luce delle mie esigenze (continuare a svolgere attività professionale cercando di mantenere il più possibile il posto di lavoro anche a retribuzione zero e cercando anche di ottenere il punteggio in caso di trasferimento tra 3 anni) qual è la migliore cosa da fare? Grazie per la sua cortese risposta, sono entrato in crisi dopo che la mobilità mi ha sbattuto dalla Sicilia alla Lombardia.

I giorni di permesso legge 104/92 devono essere riproporzionati per i dipendenti in part time?

Scuola – Si chiede, gentilmente, se una dipendente con contratto part-time può usufruire dei tre giorni mensili L. 104 o gli stessi devo essere proporzionati  all’orario di servizio. Si ringrazia per la preziosa e puntuale collaborazione.

Congedo biennale e permessi leggi 104/92. Chiarimenti

Docente – sono titolare di 104 art.3 comma3, per assistenza al genitore, sono un docente di ruolo e quest’anno sono stato nominato fuori regione e dovrò rimanerci per 3 anni. Inoltre, ho un figlio che compirà 12 anni il prossimo novembre. La mia domanda è questa: posso usufruire dei 2 anni di congedo retribuito? Se inizio a prendere i 3 giorni mensili, ci sono conseguenze sul mio diritto al suddetto congedo retribuito di 2 anni? Ci sono condizioni particolari o formalità da seguire per usufruire del suddetto congedo o dei suddetti congedi retribuiti? Vi sarei veramente grato se mi aiutaste.

Chiedilo a Lalla

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese