Permessi legge 104, non si possono usare per studiare all’Università. Dipendente licenziato

Stampa

Servono per funzione compensativa o di ristoro delle energie del dipendente per assistere il familiare malato.

Questo, secondo la Cassazione, è l’unico motivo per cui possono essere chiesti i permessi 104.

L’uso improprio è punibile con il licenziamento del dipendente, come avvenuto a seguito della sentenza 17968/2016 rigettando il ricorso di una donna, licenziata dal Comune presso la quale era dipendente.

Secondo la sentenza il dipendente il giudice ha contestato l’utilizzo di 38 ore e 30 minuti di permesso ai sensi dell’art. 33 L. 104/92, fruiti per finalità diverse dall’assistenza alla madre disabile, specificamente per recarsi a Milano a frequentare le lezioni universitarie di un corso di laurea.

La sentenza diffusa dal sito Studiocataldi.it

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur