Permessi legge 104, monitoraggio dopo la modifica delle norme

di
ipsef

red – Sul sito del Ministero della pubblica amministrazione è apparso un comunicato con i dati dati, ancora parziali, relativi al personale che ha usufruito della legge 104 nel nel 2010. Le istituzioni scolastiche risultano, nell’ambito dell’amministrazione, le più solerti nell’ottemperare la nuova legge. Estrapoliamo dal comunicato.

red – Sul sito del Ministero della pubblica amministrazione è apparso un comunicato con i dati dati, ancora parziali, relativi al personale che ha usufruito della legge 104 nel nel 2010. Le istituzioni scolastiche risultano, nell’ambito dell’amministrazione, le più solerti nell’ottemperare la nuova legge. Estrapoliamo dal comunicato.

Dati complessivi

Dalle informazioni fin qui trasmesse da 18.325 amministrazioni pubbliche risulta che nel 2010 abbiano usufruito di tali permessi 232.729 pubblici dipendenti per un totale annuo di 4.503.727,50 giornate lavorative (605.889,41 per permessi personali e 3.897.838,09 per assistenza a parenti o affini). Si tratta peraltro di dati in continuo aggiornamento. Le pubbliche amministrazioni che hanno concluso la rilevazione sono 11.773 (di cui 2.071 hanno dichiarato di non avere alcun dipendente fruitore dei permessi ex lege 104).

Scuola

Anche grazie alla collaborazione fornita dal Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, le scuole sono risultate essere le amministrazioni più solerti nell’ottemperare alla nuova legge: dai dati fin qui trasmessi da 9.740 istituti su 11.267 risulta che nel 2010 abbiano usufruito dei permessi 103.742 dipendenti per un totale di 1.401.556,64 giornate lavorative (140.849,58 per permessi personali e 1.260.707,06 per assistenza a parenti o affini). Anche qui si tratta ovviamente di dati parziali, tenuto conto che le scuole che hanno concluso la procedura sono solo 5.723 (di cui 26 hanno dichiarato di non avere dipendenti fruitori).

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione