Permessi ex lege 104: nel 2010 le giornate fruite dai dipendenti della scuola sono state 1.390.354, per un costo stimato di più di 208,5 milioni di euro

di redazione
ipsef

Ministero Pubblica Amministrazione – Nell’ambito dell’Operazione trasparenza voluta dal ministro Renato Brunetta, il Dipartimento della Funzione pubblica ha avviato un approfondimento della rilevazione dei permessi ex lege 104 fruiti nelle scuole nel corso del 2010.

Ministero Pubblica Amministrazione – Nell’ambito dell’Operazione trasparenza voluta dal ministro Renato Brunetta, il Dipartimento della Funzione pubblica ha avviato un approfondimento della rilevazione dei permessi ex lege 104 fruiti nelle scuole nel corso del 2010.

Delle 11.264 scuole censite, ben 9.756 (l’86,61% del totale) hanno avviato la rilevazione. Complessivamente, le giornate di permesso concesse risultano essere state 1.390.354,65, per un costo stimato pari a 208.553.048,95 euro. Su 985.747 dipendenti della scuola, ne hanno beneficiato 103.495 (10,50%): di questi, 84.316 sono donne (81,47%) e 19.179 sono uomini (18,53%).

I dipendenti che hanno usufruito dei permessi ex lege 104 per handicap personali sono stati 9.829 (di cui 7.488 donne), per un totale di 137.795,85 giornate. I dipendenti che li hanno invece utilizzati per assistere parenti o affini sono stati 93.830 (di cui 76.963), per un totale di 1.252.557,81 giornate. I dipendenti che li hanno utilizzati per entrambi i motivi sono stati infine 297 (di cui 248 donne).

La regione con il numero più elevato di giornate fruite risulta essere stata la Campania (198.919 giornate), seguita da Sicilia (173.477) e Lazio (176.221). In termini percentuali rispetto ai dipendenti in servizio, spicca il dato dell’Umbria con il 19,40% (2.895 dipendenti su 14.922). Al contrario, la regione con l’incidenza più bassa del fenomeno risulta essere il Piemonte con il 6,18% (4.236 dipendenti su 68.597). Quanto alla distribuzione geografica, i dati mostrano una maggiore fruizione dei permessi ex lege 104 al Sud e nelle Isole (52.203 dipendenti, pari al 50,44% del totale) mentre dati decisamente più modesti si registrano sia al Nord (29.180 dipendenti, pari al 28,19% del totale) sia al Centro (22.112 dipendenti, pari al 21,37% del totale).

Scarica tutti i dati

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione