Permessi docenti per formazione: spettano 5 giorni. Per quali corsi?

di redazione

item-thumbnail

“Volevo sapere se i permessi per motivo di formazione che posso chiedere siano 5 e se vi sono vincoli al riguardo”

La riposta al quesito del nostro lettore è fornita dall’articolo 64 del CCNL 2007, confermato dal nuovo Contratto 2016-18 per quanto in esso non espressamente previsto.

Permessi per formazione: 5 giorni

Secondo il suddetto articolo 64, comma 5, del CCNL 2007, la partecipazione ad attività di formazione costituisce un diritto:

Gli insegnanti hanno diritto alla fruizione di cinque giorni nel corso dell’anno scolastico per la partecipazione a iniziative di formazione con l’esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi vigente nei diversi gradi scolastici. Con le medesime modalità, e nel medesimo limite di 5 giorni, hanno diritto a partecipare ad attività musicali ed artistiche, a titolo di formazione, gli insegnanti di strumento musicale e di materie artistiche.

I giorni fruibili, dunque, come affermato dal nostro lettore, sono cinque (5).

La disposizione, inoltre, non pone alcun vincolo sulla tipologia di corsi a cui riferirsi per la concessione dei giorni.

Permessi per formazione: corsi dell’amministrazione

Per completezza di informazione ricordiamo che il comma 3 del summenzionato articolo 64 prevede che, nel caso di corsi organizzati dall’amministrazione centrale o periferica o dalle scuole, il dipendente è considerato in servizio a tutti gli effetti e gli spetta il rimborso del viaggio se il corso si svolge fuori sede.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione