Permessi docenti e ATA non di ruolo: 8 giorni per concorsi o esami, 6 per motivi personali e familiari

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il personale docente e ATA a tempo determinato può fruire di permessi per motivi personali e familiari e per concorsi o esami, come indica il CCNL 2006-2009, confermato dal CNNL 2016-18 per quanto in esso non previsto.

Permessi motivi personali e familiari: quanti giorni

L’articolo 19, comma 7 del CCNL, prevede per i docenti e il personale ATA a tempo determinato quanto segue:

… Sono, inoltre, attribuiti permessi non retribuiti, fino ad
un massimo di sei giorni, per i motivi previsti dall’art.15, comma 2. 

L’articolo 15/2 disciplina i permessi per motivi personali personali e familiari per il personale di ruolo.

Il  personale supplente, dunque, può fruire di 6 giorni di permesso per motivi personali e familiari. Come per il personale di ruolo, il dirigente non  non può entrare nel merito, nel senso che non può decidere se la motivazione addotta sia valida o meno, ma deve controllare soltanto la correttezza formale della richiesta.

I 6 giorni non sono retribuiti, per cui interrompono l’anzianità di servizio.

Permessi concorsi o esami: quanti giorni

E’ sempre il succitato articolo 19/7 a disciplinare i giorni che i docenti non di ruolo possono fruire per partecipare a concorsi o esami:

Al personale docente, educativo ed ATA assunto a tempo determinato, ivi compreso quello di cui al precedente comma 5, sono concessi permessi non retribuiti, per la partecipazione a concorsi od esami, nel limite di otto giorni complessivi per anno scolastico, ivi compresi quelli eventualmente richiesti per il viaggio…

Il personale docente e ATA a tempo determinato, dunque, può fruire di 8 giorni, nel corso dell’anno scolastico, per partecipare a concorsi o esami. Negli 8 giorni sono compresi gli eventuali giorni di viaggio.

Come nel caso dei permessi per motivi personali e familiari, i giorni per la partecipazione a concorsi o esami non sono sono retribuiti e, conseguentemente, interrompono l’anzianità di servizio.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione