Permessi diritto studio, spettano anche ai docenti delle scuole paritarie?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Salve sono insegnante materna in una paritaria ho diritto ai permessi studio per fare esame per prendere i 24 cfu?

Rispondiamo al quesito posto da una nostra lettrice, evidenziando che esiste una differenza tra docenti in servizio presso scuole statali e docenti in servizio presso le scuole paritarie.

Permessi diritto studio: scuole statali

La domanda per le 150 ore di permessi per diritto allo studio va presentata, di regola, entro il 15 novembre di ciascun anno scolastico, per cui gli interessati hanno provveduto alla presentazione dell’istanza e ne stanno già usufruendo, considerato che i permessi vanno ad anno solare: dal 1° gennaio al 31 dicembre di ciascun anno.

Questi i riferimenti normativi:
art. 3 del DPR 395/98, cm 266/88, cm prot. 31787 del 5/04/1989 del Ministero della Funzione pubblica, cm n. 236 dell’08/07/1989, nota prot. n. 7166 del 05/02/1990, cm n.319 del 24/10/1991, telex prot. n. 20880 dell’08/07/1992, cm n. 130 del 21/04/ 2000, CCNL 29.11.2007 (art. 4, comma 4, lett. a), contratto collettivo integrativo regionale.

Approfondisci

Permessi diritto studio: scuole non statali

Per quanto riguarda le scuole non statali bisogna fare riferimento ai rispettivi contratti nazionali:

Contratto FISM

Contratto AGIDAE

Contratto ANINSEI

Ritornando al quesito della nostra lettrice, rispondiamo che i permessi per diritto allo studio sono previsti anche per i docenti delle scuole paritarie. Non possiamo aggiungere altro non sapendo a quale contratto fare riferimento e se la lettrice ha presentato apposita domanda.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione