Percorso 30 CFU per laureati che parteciperanno al secondo concorso PNRR: doveva concludersi entro il 28 febbraio 2024, non è stato neanche avviato

WhatsApp
Telegram

Percorsi da 30 CFU di cui al DPCM 4 agosto 2023: uno di quelli individuati e approvati è il percorso rivolto ai laureati che, non avendo potuto partecipare al primo concorso della fase straordinaria PNRR in mancanza di idonei requisiti di accesso, sono in attesa dell’avvio dei corsi da 30 CFU per poter partecipare al secondo concorso.

Il DPCM 4 agosto 2023 individua infatti percorso formativo da 30 CFU/CFA, che permette di accedere al concorso con “mezza abilitazione” e aveva individuato anche la data di termine del percorso.

“2. L’offerta formativa di trenta CFU o CFA di cui all’art. 18-bis, comma 3, primo periodo, del decreto legislativo, e’ definita dall’allegato 3 al presente decreto, di cui e’ parte integrante ed
essenziale. In sede di prima applicazione, l’offerta formativa di cui al presente periodo si conclude entro il 28 febbraio 2024.”

Quindi i laureati avrebbero dovuto conseguire i 30 CFU entro il 28 ottobre 2024 e partecipare al concorso che, in prima istanza, era atteso per la primavera 2024 (vedi nota 6 novembre 2023) , anche con riserva purché il titolo venisse conseguito entro il 30 giugno.

Lo stato attuale

La data del 28 febbraio 2024 c’è sulla carta (la normativa) ma di fatto non serve più a nulla.

In considerazione della ricontrattazione a livello europeo della timeline per le immissioni in ruolo da procedura PNRR  il Ministero ha comunicato ai sindacati lo slittamento del secondo concorso della fase straordinaria PNRR (i requisiti saranno ancora quelli del bando DDG n. 2573/2023 più i 30 CFU per chi non ha nessuno degli altri requisiti) a dopo l’estate.

La timeline delle immissioni in ruolo pone come data ultima il 31 dicembre 2026.

  • 20 mila docenti entro dicembre 2024
  • 20 mila docenti entro settembre 2025
  • 30 mila docenti entro giugno 202

Requisiti di accesso al secondo concorso fase straordinaria PNRR

  • Laurea di accesso alla classe di concorso + abilitazione
  • diploma per ITP della tabella B del DPR 19/2016 (o abilitazione). Il requisito è valido fino al 31 dicembre 2024
  • laurea di accesso alla classe di concorso + 3 anni di servizio negli ultimi cinque, svolti nella scuola statale anche non continuativi di cui uno specifico per la classe di concorso.
  • laurea di accesso alla classe di concorso + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022
  • laurea di accesso alla classe di concorso + 30 CFU del percorso Allegato 3 (i restanti 30 CFU andranno conseguiti dopo la vincita del concorso).

Considerazioni

Dato il ritardo con cui stanno per essere avviati i percorsi abilitanti (le Università stanno ricevendo i decreti di accreditamento ma il Ministero deve ancora pubblicare i decreti con il numero dei posti per classe di concorso, quote di riserva e modalità di accesso in caso di sovrannumero), adesso i docenti si chiedono a quale percorso sia più conveniente iscriversi:

  • quello da 60 CFU, se si facesse in tempo a conseguire l’abilitazione in tempo per il secondo concorso
  • quello da 30 CFU, rinviando il conseguimento dei 30 CFU all’anno accademico successivo a quello di assunzione con contratto a tempo determinato.

In ogni caso per l’uno e l’altro dei percorsi bisognerà riformulare le date di termine. Quella dei percorsi da 60 CFU era stata posta infatti al 31 maggio 2024, ma anche questa verosimilmente non potrà essere rispettata. Nei corsi da 30 e 60 CFU inoltre bisognerà tener conto dello svolgimento del tirocinio, attività che non può essere contemplata in estate.

Avremo modo di riparlare nelle prossime settimane di questi argomenti.

Questo il nostro speciale, in cui abbiamo sintetizzato tutti gli aspetti relativi ai percorsi abilitanti per la scuola secondaria

Percorsi abilitanti docenti 60 e 30 CFU, ci si può già iscrivere? Chi potrà accedere. Tutte le info

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri