I. Altre funzioni

Stampa
Contenuti

Le altre funzioni del Parlamento, oltre quella legislativa

Funzione di indirizzo politico

La funzione di indirizzo politico consiste nel partecipare alla definizione dei più importanti obiettivi (es. lotta alla disoccupazione, lotta all’evasione fiscale) che lo Stato deve perseguire e nella scelta degli strumenti necessari per raggiungerli (ad es. lo stanziamento di risorse per agevolare le imprese che assumono nuovi dipendenti, la creazione di nuovi posti di lavoro). La scelta degli strumenti e degli obiettivi è una competenza attribuita al Governo, anche se il Parlamento vi partecipa attivamente quando il Governo richiede la fiducia. Lo stesso Parlamento, oltre ad accordare, può anche in qualunque momento, con una mozione di sfiducia, revocare la fiducia.

Funzione di controllo

Inoltre, il Parlamento attraverso l’approvazione della legge di bilancio, controlla le scelte di entrata e di spesa fissate dal Governo. Dato l’elevato numero di interrogazioni presentate soprattutto dai membri dell’opposizione, è stata introdotta la procedura del question time(tradizionale “botta e risposta” tra Parlamento e Governo), in base al quale una volta a settimana, la prima ora di seduta viene destinata alla discussione di interrogazioni a risposta immediata, nel numero massimo di sei per seduta

Corpo elettorale e giurisdizionale

In vista dello svolgimento delle funzioni – di corpo elettorale e giurisdizionale –  esercitate dal Parlamento, le due Camere si riuniscono insieme in seduta comune in un’unica assemblea, a Palazzo Montecitorio, nei casi espressamente stabiliti dalla Costituzione:

  • elezione e il giuramento del Presidente della Repubblica (l‘elezione del Presidente della Repubblica ha luogo per scrutinio segreto a maggioranza di due terzi dell’assemblea. Dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta);
  • messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica;
  • elezione di 5 giudici della Corte costituzionale;
  • elezione di 8 membri del Consiglio superiore della Magistratura.

Testo di Loredana Rosso
editing di
WinScuola

Stampa