3. Attendibilità delle fonti

Stampa
Contenuti
Ti trovi qui:

Una competenza da acquisire nella cittadinanza digitale (e forse non solo digitale) è la capacità di valutazione di una fonte di informazione pubblicata in rete che a volte può essere inattendibile e spesso intenzionalmente non completamente vera o addirittura fasulla o falsa.

Qui di seguito si condivide un utile elenco di controllo messo a punto dalla California State University per valutare la credibilità di un contenuto online definito “Metodo CRAAP” quale acronimo delle 5 attività da tenere presenti per valutare una risorsa presente in rete.

Metodo CRAAP

(c) Can Stock Photo / tanaonte
  1. Currency (Attualità)

    Quando è stata pubblicata o postata l’informazione? È mai stata mai aggiornata o ripubblicata? È utile, o necessita di essere integrata da ulteriori nozioni? I link inseriti funzionano?

  2. Relevance (Rilevanza)

    L’informazione ha attinenza con quanto cercavi e risponde alle tue domande? A quale pubblico si rivolge? Hai valutato altre fonti prima di scegliere questa? Citeresti questa fonte in un tuo lavoro?

  3. Authority (Autorità)

    Chi è l’autore/editore? Quali sono le sue credenziali? L’autore ha competenze sull’argomento? Ci sono contatti, come email, per poter comunicare con lui? L’URL rivela informazioni (.com, .edu, .gov,…)?

  4. Accuracy (Accuratezza)

    Da dove viene l’informazione? È supportata da evidenze? È stata citata testualmente o rielaborata? Il registro linguistico utilizzato è libero da opinioni e sentimenti? Ci sono errori formali?

  5. Purpose (Scopo)

    Lo scopo è informare, insegnare, vendere, intrattenere o persuadere? L’informazione è: fatto, opinione o propaganda? Il punto di vista è imparziale? Vi sono giudizi politici, ideologici, culturali, religiosi, o personali?

Clicca qui per scaricare la Infografica “Il Metodo CRAAP” a cura di Elisabetta Buono da utilizzare a scuola.


Testo a cura di Elisabetta Buono
editing diWinScuola

Stampa