Percorsi abilitanti docenti, i corsi saranno compatibili con chi avrà lezione al mattino? [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Si attende il DPCM sulla formazione inziale degli insegnanti in Gazzetta Ufficiale. Già in fibrillazione gli aspiranti che vogliono conoscere nel dettaglio i contenuti e le modalità dei percorsi che inizieranno nei prossimi mesi.

Ci sono però, come sappiamo, moltissimi insegnanti o precari o di ruolo, interessati all’accesso ai corsi per ottenere l’abilitazione.

Quello che si chiedono diversi insegnanti, sia di ruolo che supplenti, è se tali corsi si svolgeranno tenendo conto del lavoro del docente che già lavora.

Non esiste una risposta ufficiale ma certamente si tratta di un tema importante.

Ne abbiamo parlato nel corso della live del 2 agosto su OS TV. A rispondere Sonia Cannas, esperta di normativa scolastica, che prova a fornire un quadro realistico:

Generalmente, basandoci sul passato, i percorsi abilitanti si cerca di organizzarli per renderli compatibili con l’insegnamento al mattino a scuola, visto che molti docenti già insegnano“, spiega Cannas.

Per questo molti atenei, ad esempio i corsi di specializzazione sul sostegno, hanno cercato di organizzarli nel fine settimana e nel pomeriggio. Si può vedere qualche esempio sui siti delle Università per rendersi conto“, prosegue l’esperta.

Cannas invita gli aspiranti a non farsi scoraggiare dall’eventuale fatica di dover conciliare il lavoro a scuola con la frequenza dei corsi abilitanti: ” è impegnativo sicuramente ma tantissimi in passato hanno già frequentato i corsi per l’abilitazione e o la specializzazione sul sostegno. Dunque è fattibile tutto ciò“.

L’avvio dei percorsi, come spiegato in precedenza, sarebbe previsto entro la fine dell’anno, anche se al momento manca una conferma ufficiale.

La risposta integrale di Sonia Cannas si può ascoltare al minuto 41:03

TUTTE LE RISPOSTE

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri