Percorsi abilitanti docenti, cosa è stato fatto finora e cosa manca per l’avvio dei corsi. Pronti 48mila posti per quasi 1500 percorsi

WhatsApp
Telegram

Il nuovo sistema di abilitazione per i docenti è quasi pronto. Il Ministero dell’Università darà presto il via libera al decreto con la ripartizione dei 48.000 posti disponibili per i corsi di 60 crediti formativi universitari (CFU).

Come conferma il Sole 24 Ore, manca davvero poco all’emanazione dei decreti attuativi.

Cosa è stato fatto finora

  • Il Ministero dell’Università ha pubblicato l’elenco dei 1.492 percorsi abilitanti accreditati alla data del 7 febbraio 2024.
  • Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha emanato un decreto che disciplina esoneri e semi-esoneri per i docenti che faranno da tutor ai tirocinanti.

Cosa manca

  • Il decreto del Ministero dell’Università con la ripartizione dei posti disponibili per i corsi di 60 Cfu.
  • Il decreto del Ministero dell’Università sulla riserva di posti per i “triennalisti”, ovvero i docenti con almeno 5 anni di servizio negli istituti statali o paritari
  • il decreto che indichi le modalità di accesso (per titoli e servizio) in caso di domande in numero superiore ai posti per la classe di concorso considerata

Come si svolgeranno i corsi da 60 CFU?

  • I corsi avranno una durata di 60 Cfu, di cui 20 dedicati al tirocinio diretto e indiretto.
  • Al termine dei corsi, i partecipanti dovranno superare una prova finale che consiste in uno scritto e in una lezione simulata.

Quando saranno disponibili i corsi?

  • Le iscrizioni ai corsi di 30 Cfu per i docenti già in possesso di altra abilitazione o di specializzazione sul sostegno sono già aperte. Ecco bandi aperti e manifestazione di interesse
  • Le iscrizioni ai corsi di 60 Cfu saranno aperte una volta emanati i decreti mancanti.

I percorsi da avviare nell’anno accademico 2023/24

  1. Corsi abilitanti da 60 CFU: Destinati a chi intende insegnare una disciplina specifica nella scuola secondaria, con riserva del 30% di posti per docenti con tre anni di servizio ALL.1 DPCM I requisiti di accesso
  2. Percorsi formativi transitori da 30 CFU: Destinato ai docenti con tre anni di servizio negli ultimi cinque presso le istituzioni scolastiche statali o paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, o che hanno sostenuto la prova del concorso “straordinario bis” art. 59 comma 9bis ALL.2 DPCM
  3. Percorsi formativi transitoria da 30 CFU: destinato a laureati che acquisiscono i 30 CFU utili come titolo di accesso al secondo concorso fase straordinario PNRR (bando previsto dopo l’estate). Dopo aver vinto il concorso i docenti completeranno il percorso di abilitazione con gli ulteriori 30 CFU ALL.3 DPCM

Questi percorsi sono legati al fabbisogno stabilito dal Ministero. I percorsi da 30 CFU per docenti già in possesso di abilitazione /specializzazione non sono invece legati a numeri totali.

Ci si può già iscrivere?

La risposta è negativa. Ci si può iscrivere solo ai percorsi da 30 CFU per altra abilitazione nelle Università che hanno già pubblicato il bando.

Le Università sono in attesa, ribadiamo, dei decreti che indicheranno

  • il numero di posti per classe di concorso approvata
  • le quote di posti riservati
  • le modalità di accesso in caso di domande in sovrannumero

I costi dei percorsi

Il percorso avrà un costo massimo di 2500 euro (60 CFU),  massimo 2000 euro per i corsi da 30 CFU. La prova finale abilitante avrà un costo massimo di 150 euro.

Normativa

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 agosto 2023

ALLEGATO A [PDFPROFILO CONCLUSIVO DEL DOCENTE ABILITATOCOMPETENZE PROFESSIONALI E STANDARD PROFESSIONALI MINIMI

ALLEGATO B [PDFLINEE GUIDA PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI

Linee guida Anvur

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€