Percorsi abilitanti docenti 2024, i tempi di iscrizione saranno brevi. Cosa conterranno i BANDI. Ministero deve ancora comunicare elenco corsi

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti da 60 e 30 CFU di cui al DPCM 4 agosto 2023: la risposta alla richiesta di accreditamento da parte delle Università è un passaggio fondamentale ma non sarà l’ultimo per poter pubblicare i BANDI. Deve ancora essere pubblicato un Decreto del Ministero con alcuni dettagli.

I percorsi abilitanti sono per la scuola secondaria di primo e secondo grado

I percorsi abilitanti, disciplinati dal DPCM 4 agosto 2023, permetteranno il conseguimento dell’abilitazione per classi di concorso della scuola secondaria di primo e secondo grado.

I percorsi abilitanti si distinguono in

Percorso da 60 CFU/CFA (All. 1 DPCM) Percorso abilitante da 60 CFU: requisiti di accesso, frequenza, costi, struttura del corso

Percorso da 30 CFU/CFA (All. 2 DPCM) Riservato a chi ha svolto il servizio di insegnamento per almeno 3 anni negli ultimi 5, di cui almeno 1 nella specifica classe di concorso, e a coloro che hanno sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria di cui all’art.59, c.9-bis;

Percorso da 30 CFU/CFA (All. 3 DPCM) Riservato a chi ha già i requisiti di una classe di concorso e che vuole partecipare ai concorsi straordinari previsti entro il 31/12/2024

Ancora da chiarire la possibilità di erogare anche i Percorsi da 30 CFU riservati a docenti già in possesso di abilitazione per altro grado di scuola /classe di concorso o specializzazione sostegno.

Nell’anno accademico 2024/25 potranno poi essere attivati

Percorso da 30 CFU/CFA  (All. 4 DPCM) Riservato a chi ha già acquisito i 30 CFU/CFA dell’All. 3;

Percorso da36 CFU (All. 5) Riservato a chi accede al concorso con il possesso dei 24 CFU/CFA nelle discipline antropo-psico-pedagogiche conseguiti entro il 31/10/2022

Percorso da 30 CFU riservato a chi accede al concorso con il requisito “laurea + tre anni di servizio”

Il decreto del Ministero

Un apposito decreto del Ministero dovrà indicare l’elenco dei corsi da attivare.

I Bandi delle Università

Ricevuto il Decreto, le Università potranno emanare i BANDI con

  • la tipologia dei corsi attivati per l’anno accademico 2023/24
  • il numero dei posti per classe di concorso
  • i costi di partecipazione
  • modalità di erogazione dei corsi (quanta parte a distanza, quanta in presenza) Una volta ottenuto l’accesso ci saranno esami in itinere?
  • le modalità di accesso in caso di domande in numero superiore ai posti per classe di concorso

Poiché i tempi sono molto stringenti (anche se certamente slitterà la data del 28 febbraio inizialmente posta come data di termine dei percorsi da 30 CFU) i BANDI probabilmente prevederanno tempi di iscrizione molto brevi per permettere l’organizzazione ottimale dei corsi.

Ricordiamo che ciascun aspirante potrà candidarsi per più Università ma poi potrà scegliere solo un percorso da seguire.

Bisognerà svolgere anche il tirocinio

Le scuole si stanno organizzando per accogliere i tirocinanti [ELENCO AGGIORNATO]

Serviranno i permessi per diritto allo studio

Per poter conciliare supplenza + frequenza del percorso numerosi docenti avranno necessità di permessi appositi per diritto allo studio. Questa la situazione attuale, con USR che hanno già permesso la presentazione della domanda con riserva ma attribuiranno solo posti eventualmente residui e USR che non hanno attivato il modulo con riserva.ù

Percorsi abilitanti docenti 60 e 30 CFU, le Università che attivano i corsi e per quali classi di concorso [ELENCO AGGIORNATO]

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri