Perchè studiare i dinosauri? Bucci a Valditara: “Grazie al loro fascino intramontabile si possono trasmettere ai bambini concetti scientifici importanti”

WhatsApp
Telegram

Il fascino “costituisce dunque una delle migliori opportunità educative e proprio per i bambini delle elementari: come dimostra l’incessante produzione e vendita di dinosauri di plastica e altri gadget, mai passata di moda da almeno un secolo, ma anche la produzione a getto continuo di nuovi libri per ragazzi sullo stesso argomento o la coda che si vede in occasione di ogni mostra sul tema, i dinosauri costituiscono un pretesto eccezionale per coinvolgere e interessare i bambini e i più giovani alla scienza”.

Lo scrive su Il Foglio Enrico Bucci, noto biologo italiano, professore di ricerca presso la Temple University di Filadelfia, commentando dunque l’uscita del Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara sull’importanza dello studio dei dinosauri a scuola primaria.

E lei, caro ministro – prosegue Bucci – vorrebbe rinunciare proprio esattamene a questa splendida occasione di trasmissione di concetti scientifici, di metodo, di interesse per il mondo naturale e per certe materie che altrimenti potrebbero essere molto più difficilmente attrattive per uno scolaro elementare?

A proposito delle nuove indicazioni nazionali, il biologo, rivolgendosi sempre a Valditara, scrive: “Troverà lei, con i suoi nuovi programmi, un modo migliore di insegnare a quell’età i concetti di evoluzione biologica, di estinzione, di filogenesi e quanti altri è possibile veicolare sfruttando la passione per i dinosauri? Oppure ritiene che certe nozioni e certi interessi non vadano coltivati o instillati, perché bisogna pensare subito all’inserimento lavorativo, pena, come ha dichiarato, ‘che uno arrivi poi a disperdersi’”?”

“In terza elementare si va a narrare e a spiegare tutte le specie di dinosauri. Addirittura c’era un animale vissuto 40 milioni di anni fa e questi bambini devono studiare e imparare questo animale vissuto in Messico ed estinto da milioni di anni. Tutto questo, ma a che serve?”, aveva osservato Valditara nel suo intervento, sostenendo la necessità di una semplificazione dei programmi, non per semplicismo, ma per privilegiare la qualità sulla quantità.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri