Perché niente test epidemiologici per gli studenti? Lettera

Stampa
ex

inviata da Giulia Varesi – Il fatto che si stia approntando tutto, affinché i genitori vengano rassicurati circa la negatività ai test epidemiologici del personale scolastico, è un grave affronto nei confronti del personale stesso: chi lo rassicura di non venir contagiato dagli alunni?

Perché niente test epidemiologici per gli alunni? E aggiungerei per le loro famiglie, visto che da più parti si blatera di obbligatorietà del test, quasi fosse la soluzione a tutti i problemi o un’utile distrazione d’attenzione dai problemi reali.

Al Governo interessa solo che il personale non sia fonte di contagio, ma se ne infischia se è il personale ad essere contagiato???

Quanto ancora dobbiamo subire in silenzio?

Noi Docenti ci siamo distrutti nei mesi di lock down per la DAD, senza alcun obbligo contrattuale e questa è la riconoscenza e la considerazione nei nostri confronti?

La Azzolina ha detto che i Sindacati remano contro, ma se non fanno altro che accettare e farci inghiottire tutti gli insulti che provengono dal Governo, come quella di non consentirci di attuare la DAD neanche dopo gli elevati numeri dei contagi di questi ultimi giorni? DAD che “consentirebbero” anzi obbligherebbero solo nel caso di quarantena (praticamente in malattia)!

Quanto ancora dovremo sopportare in silenzio, noi che dovremmo essere la classe intellettuale del Paese, mentre stiamo accettando tutto supinamente, tenendo il cervello e la dignità in anestesia?

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur