Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Per raggiungere la pensione minima si può continuare a lavorare dopo i 71 anni?

WhatsApp
Telegram

Quando è possibile continuare a lavorare dopo il compimento dei 71 anni?

Molto spesso si raggiunge l’età della pensione senza aver versato i 20 anni di contributi minimi necessari a garantire l’accesso alla pensione di vecchiaia. La normativa prevede la possibilità di continuare a lavorare anche dopo il compimento dei 67 anni, ma per quanto tempo? Rispondiamo alla domanda di un nostro lettore che ci scrive:

Egregio dottore, mi scusi se l’importuno di nuovo, ma ho bisogno di un suo parere. E cioè, se è vero che per raggiungere i 20 anni di contributi ed ottenere il minimo di pensione di vecchiaia, sia possibile continuare il rapporto di lavoro anche dopo i 71 anni di età. La ringrazio e resto in attesa di un suo cortese riscontro. 

Pensione minima e lavoro fino a quando?

La risposta alla sua domanda è “dipende”. Se lavora nel settore pubblico, ad esempio, il trattenimento in servizio è concesso, dopo il compimento dei 67 anni solo a chi entro il compimento dei 71 riesce a raggiungere i 20 anni di contributi minimi necessari. Se questo non può avvenire non viene riconosciuto il trattenimento in servizio neanche fino a 71 anni. Questo è previsto dal decreto per la  Semplificazione e la P.A. n. 2 del 19/02/2015.

Facciamo un esempio: se un dipendente con 67 anni e 18 anni di contributi chiede il trattenimento in servizio gli viene riconosciuto perchè dopo due anni raggiungerà il diritto alla pensione. Prima dei 71 anni, quindi.

Se a chiedere il trattenimento in servizio è un dipendente pubblico che ha versato 15 anni di contributi non gli verrà riconosciuto perchè al compimento dei 71 anni non avrà raggiunto i 20 anni di contributi necessari al trattamento di vecchiaia.

Discorso diverso, invece per i dipendenti del settore privato. Fermo restando il diritto del datore di lavoro di licenziare il dipendente che ha raggiunto i limiti di età (67 anni) tra datore e lavoratore può esserci anche un accordo che consenta la prosecuzione oltre i 67 anni e senza alcun limite di età. A patto che le condizioni di salute del lavoratore permettano la prosecuzione del rapporto di lavoro. Nel settore privato, inoltre, non è fatto divieto di assumere un lavoratore già pensionato a riprova che non ci sono limiti massimi di età per il pensionamento forzato.

Per rispondere alla sua domanda, quindi, è possibile continuare a lavorare dopo il compimento dei 71 anni per raggiungere il diritto alla pensione minima ma solo nel settore privato e solo se anche il datore di lavoro è d’accordo.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it