Per i diplomati magistrale le GaE restano chiuse, si entra solo a seguito di ricorso

di redazione
ipsef

Sarebbe un numero considerevole quello degli aspiranti maestri e maestre che possono vantare un diploma magistrale conseguito tra il 2001 e il 2002.

Troppi per consentire loro di entrare con atto amministrativo, nonostante il diploma abbia valore abilitante.

Si entra solo se si è in possesso di un atto giudiziario che chiede l’inserimento in GaE, altrimenti si resta fuori o si resta nelle graduatorie d’istituto. Questi ultimi, secondo calcoli approssimativi, si aggirerebbero intorno ai 120mila.

Il Ministero ha fatto sapere ai sindacati di aver dato indicazioni agli Uffici Scolastici Regionali per quanti, a seguito di sentenze, chiedono l’inserimento.

Inoltre, la situazione è in itinere, dato che l’8 novembr, per quanto riguarda il contenzioso per l’inserimento in GAE dei diplomati magistrali, è attesa la pronuncia da parte della Corte di Cassazione sul Regolamento di Giurisdizione circa la competenza in materia del giudice amministrativo ovvero del giudice ordinario.

Il 16 novembre poi è prevista l’adunanza plenaria del Consiglio di Stato, a seguito della quale sarà fornito un orientamento definitivo volto ad assicurare uniformità alle pronunce di tutte le Sezioni del Consiglio medesimo.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare