Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Per evitare di pagare il 730 quando si cambia lavoro in corso di anni ecco cosa fare

WhatsApp
Telegram

Cosa fare per non pagare troppo di 730 quando si cambia spesso datore di lavoro durante l’anno.

Il problema di chi cambia lavoro in corso di anno è che il nuovo datore di lavoro applicherà l’IRPEF senza tenere conto di quello che il dipendente ha già guadagnato in precedenza. E questo, se si supera un determinato reddito, porta a pagare meno tasse del dovuto in busta paga. E a trovare brutte sorprese nel 730 dell’anno successivo.

Ma c’è un modo per evitarlo. Scopriamolo rispondendo alla domanda di una nostra lettrice:

Buongiorno,
scrivo per chiedervi aiuto.
a giugno di quest’anno ho cambiato datore di lavoro, a dal 1 dicembre cambiero’ ancora.
cosa posso fare per evitare di pagare cifre salate nel 730 del prossimo anno.
avro’ 3 cud in totale.
cosa devo chiedere ai vecchi datori di lavoro da comunicare al nuovo datore di lavoro? sono ancora in tempo?
grazie mille

Evitare brutte sorprese nel 730

Ovviamente potrebbe già essere tardi. Perchè il primo lavoro l’ha lasciato a giugno iniziandone uno nuovo. Avrebbe dovuto dire (lei e non il vecchio datore di lavoro) al nuovo datore di lavoro di calcolare l’IRPEF non solo in base a quello che guadagnava con lui ma anche indicando tutto quello che aveva già guadagnato da inizio anno.

Lo stesso dovrà fare quando a dicembre cambierà di nuovo datore di lavoro, dovrà chiedere di calcolare l’IRPEF sui guadagni che ha avuto da inizio anno (calcolando il lordo del primo e del secondo lavoro). In questo modo probabilmente potrà pagare meno sul prossimo 730 in cui, a conguaglio, sarà tenuta a pagare le tasse che non le sono state trattenute in modo corretto nelle buste paga.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur