Per due terzi del Paese i docenti non sono abbastanza competenti. Ma sono gli stessi insegnanti a chiedere gli strumenti per migliorare. Sondaggio Swg-Italian Tech

WhatsApp
Telegram

Il sondaggio Swg-Italian Tech ha mostrato anche quali sono le richieste di genitori e insegnanti, soprattutto quello che riguarda il giudizio degli insegnanti sul proprio lavoro. 

Qual è dunque il giudizio del Paese sulla classe docente? Due terzi esatti ritengono che non sia abbastanza competente, scrive La Repubblica, offrendo nuovi motivi di ragione all’insegnante e psicologo Howard Gardner, che ha sperimentato come la distanza che può intercorrere tra docente e discente sia al massimo di 35 anni.

Ma in realtà sono gli stessi insegnanti a chiedere novità per crescere e far crescere: il 57 per cento chiede strumenti per forme di valutazione nuove, il 52 per cento metodologie innovative per insegnare e il 47 per cento software all’avanguardia.

Inoltre, i maestri delle scuole elementari si vorrebbero più competenti, i professori delle medie chiedono a loro stessi di essere più educatori, quelli delle superiori più innovativi.

Didattica a distanza, due terzi di docenti, studenti e genitori la bocciano. Sondaggio Swg-Italian Tech

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO