Pentita aver presentato domanda di assunzione, da docente di sostegno adesso insegna agraria

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Finisce sul sito del Corriere della sera l’esperienza di Nelly, docente di sostegno che assunta nella fase B insegna agraria.

Ha 47 anni, per 16 ha insegnato sul sostegno, la Buona scuola l’ha collocata come docente di laboratorio in un istituto agraria, ma non è il suo lavoro.

Si dice pentita, anzi rammaricata di aver compilato la domanda di assunzione, “se fossi rimasta precaria avrai continuato ad avere supplenze annuali sul sostegno”, dice.

Leggi la sua esperienza

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione