Pensioni, tredicesima più alta nel cedolino del 2 dicembre

Stampa

Pensioni, lunedì 2 dicembre nel cedolino tredicesima più corposa per la presenza del cosiddetto “bonus” aggiuntivo.

Anche quest’anno per i titolari di pensioni minime, che non superano le soglie prestabilite di reddito individuale e coniugale, ci sarà un importo aggiuntivo alla tredicesima mensilità pari a 154,94 euro  .

Questo “bonus” non è nuovo, dal momento che è presente fin dalla finanziaria 2001. Tuttavia ogni anno possono variare i parametri per il suo calcolo. Nello specifico, vengono valutati il valore del trattamento minimo della pensione Inps, così come il reddito individuale e coniugale del pensionato interessato all’importo aggiuntivo.

Dall’importo aggiuntivo sono escluse alcune categorie di pensioni, come l’assegno sociale, la pensione sociale e l’invalidità civile.

Come indicato da Il Sole 24 Ore, per poter ricevere il bonus nel 2019, il limite della pensione individuale non deve superare i 6.669,13 euro. Il reddito non deve invece essere superiore a 10.003,70 (individuale) e 20.007,39 euro (coniugale).

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur