Pensioni. Tornano a crescere (ma non troppo), dopo blocco Monti

WhatsApp
Telegram

red – Giorno 29 novembre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Interministeriale 20/11/2013. Cosa cambia per le pensioni?

red – Giorno 29 novembre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Interministeriale 20/11/2013. Cosa cambia per le pensioni?

Da Gennaio 2014 è tornata la perequazione automatica delle pensioni cioè l’incremento degli assegni Inps in base all’inflazione registrata nei 12 mesi precedenti.

Il decreto fissa fissa al +3% la percentuale di variazione delle pensioni per l’anno 2012 a decorrere dall’1/1/2013 (art. 1) e determina in misura pari a +1,2% la percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni per l’anno 2013, a decorrere dall’1/1/2014, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l’anno successivo (art. 2)

Attenzione, però, perché la perequazione sarà solo parziale per quelle pensioni superiori a tre volte il trattamento minimo INPS, con una perequazione che parte dal 90% e scende fino al 50%.

Una dettagliata analisi è stata affrontata in questo articolo: Legge di stabilità, salvi permessi 104 per pensione anticipata. Conferma blocco rivalutazione pensioni

Il Decreto interministeriale sulle perequazioni

Lo speciale sulle pensioni 2014

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it