Pensioni, sindacati chiedono incontro urgente al Miur per incombenze scuole

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La circolare Miur n. 4644 del 01/02/2018 ha fornito istruzioni in merito alla presentazione delle domande di cessazione dal servizio da parte del personale scolastico che può accedere alla pensione con quota 100, opzione donna e anticipata.

Pensioni: compiti scuole

Nella medesima circolare, l’Amministrazione ha fornito istruzioni alle scuole per la sistemazione preventiva dei conti assicurativi dei dipendenti, utilizzando l’applicativo nuova Passweb, che è lo strumento di scambio di dati fra l’Istituto e le pubbliche amministrazioni.

Pensioni: sindacati chiedono incontro al Miur

I sindacati, considerate  le criticità che si sono presentate, hanno chiesto un incontro urgente al Miur al fine di superarle.

La richiesta unitaria:

Oggetto: Utilizzo applicativo Passweb – richiesta unitaria d’incontro urgente

La nota MIUR n. 4644 del 1° febbraio 2019, indirizzata agli Uffici Scolastici Regionali e avente per oggetto indicazioni operative per le cessazioni dal servizio a seguito delle disposizioni introdotte dal dl 28 gennaio 2019 , n. 4 (cosiddetta “quota cento”), fa riferimento a “recenti accordi condivisi tra i vertici dell’Istituto e quelli del MIUR” in base ai quali “gli ambiti territoriali o le istituzioni scolastiche dovranno utilizzare, esclusivamente, l’applicativo nuova Passweb, che è lo strumento di scambio di dati fra l’Istituto e le pubbliche amministrazioni”.

La nota indica inoltre la data ultima del 31 marzo 2019 entro la quale dovranno essere progressivamente sistemate le posizioni e precisa che il MIUR e l’INPS dovranno verificare l’andamento delle attività delle rispettive strutture territoriali, scambiandosi dati e informazioni, per concertare azioni correttive in itinere e individuare le situazioni di criticità.

In riferimento alle suddette indicazioni, tenuto conto che nella nota non si fa esplicito riferimento all’obbligo per le istituzioni scolastiche di utilizzo della piattaforma Passweb ma a un generico riferimento alle scuole in alternativa agli ambiti territoriali, si segnala quanto segue:

  • In alcune regioni, la nota non è stata trasmessa dall’USR alle scuole che, pur in assenza di indicazioni operative dell’amministrazione, sono costrette a far fronte alle richieste dell’INPS di verificare le posizioni assicurative del personale
  • Non sempre dette richieste riguardano cessazioni dal servizio connesse alle disposizioni introdotte dal dl 4/2019 ma anche altre categorie di personale
  • Gli adempimenti trasferiti alle scuole non tengono conto della nota carenza di organici che colpisce gli uffici di segreteria, spesso in difficoltà anche nella gestione del lavoro ordinario e impegnati in questa fase dell’anno scolastico nelle delicate operazioni di gestione dell’organico e della predisposizione del Programma Annuale 2019 Dalle scuole vengono segnalate moltissime criticità nell’utilizzo della piattaforma Passweb da parte del personale della scuola non formato sulla funzionalità dell’applicativo
  • Gli adempimenti richiesti non riguardano il semplice inserimento dei servizi ma anche altre operazioni complesse come la quantificazione delle quote INPS versate che il personale amministrativo è chiamato a definire in assenza di tabelle di riferimento e di specifiche e chiare istruzioni in merito
  • Ribadiamo pertanto l’urgenza di un incontro di informativa sindacale ai sensi dell’art. 22, comma 9, lettera a4) del CCNL Istruzione e ricerca firmato il 19 aprile 2018 anche la fine di individuare le necessarie soluzioni a superare le criticità fin qui segnalate.
Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione