Domande pensione entro il 20 dicembre, ci sono delle novità

di Lucrezia Di Dio
ipsef

item-thumbnail

Finalmente novità per chi attendeva disposizioni ministeriali per consentire l’uscita del personale del comparto scuola: stanno per essere emanate, infatti, le direttive che permetteranno la presentazione delle domande per accedere al pensionamento  di docenti e personale educativo, amministrativo e tecnico della scuola.

Le indiscrezioni, rivelate da Italia Oggi nell’articolo “Pensioni, il MIUR gioca d’anticipo” di Nicola Mondelli, a pagina 67, trapelerebbero dal dicastero di Viale Tratevere e sarebbero confermate anche dalle sedi sindacali: il termine fissato per la presentazione delle domande di cessazione dal servizio potrebbe essere il 20 dicembre 2017, quindi, con oltre un mese di anticipo rispetto ai termini degli anni precedenti.


Non solo anticipo del termine

L’anticipo del termine per la presentazione della domanda, però, non sarebbe l’unica novità in programma per gli insegnanti e per il personale della scuola che vogliono cessare il servizio il 1 settembre 2018: l’accertamento del diritto al trattamento pensionistico potrebbe subire dei cambiamenti per effetto delle disposizioni contenute nella circolare Inps numero 5 dello scorso 11 gennaio. Prima di presentare domanda il personale interessato dovrà controllare preventivamente la propria posizione contributiva con un confronto dei dati presenti sul conto assicurativo Inps e quello depositato negli uffici della scuola in cui presta servizio per controllare se lo stato di riscatto, computo o ricongiunzione coincidono

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare