Pensioni scuola, Drago (FdI): “Allineare piattaforme Sidi e Inps per giusta informazione sui dati”

WhatsApp
Telegram

“Risale all’anno scorso l’interrogazione parlamentare con la quale chiedevo che il sistema informativo dell’istruzione venisse chiuso solo una volta che l’Inps avesse lavorato e fornito i dati reali e definitivi dei pensionamenti”.

Lo dichiara in una nota la senatrice di Fratelli d’Italia Tiziana Drago.

“Questo per permettere al personale scolastico che intendesse avanzare domanda di trasferimento di concorrere in termini temporali con la coincidente chiusura del Sidi e della piattaforma Inps e per evitare che, come accaduto, una volta concluse le operazioni di mobilità possano poi comparire, improvvisamente, altre cattedre disponibili da destinare, prioritariamente, proprio alle operazioni di mobilità”. 

“Tale questione – aggiunge –non è e non dovrebbe essere oggetto di contrattazione sindacale ma azione propedeutica, come disposto dai decreti legislativi 165/01 e 297/94. In attesa dell’ordinanza ministeriale che fisserà i termini per la presentazione delle domande di mobilità per l’anno scolastico 2022-23, auspico che venga utilizzato un solo criterio di selezione, con relativa formulazione di graduatoria resa pubblica, ovvero l’anzianità di servizio effettivo, escludendo nel computo assegnazioni provvisorie e/o utilizzazioni prestato lontano dal luogo di provenienza”.

“Ciò assicurerebbe a tutti i docenti la possibilità di presentare domanda ed ottenere trasferimento, ma secondo un principio di giustizia che esula dagli interessi speculativi a vario titolo: chi da più tempo lavora lontano dalla propria casa e dai propri affetti ha maggior diritto a ritornare. A ruota, in tal modo, ed in breve tempo, i desiderata dei vari concorrenti troverebbero ristoro”, conclude la senatrice Drago.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur