Pensioni. Maurizio Petriccioli (CISL): “Ripristinare flessibilità in uscita”. Ci vuole pensione ad hoc per i docenti.

di redazione
ipsef

red – Il segretario confederale della Cisl, Maurizio Petriccioli, dà un affondo sulla questione pensionistica in Italia dopo la riforma Fornero: "aumentare aumento età pensionabile, ma in una prospettiva socialmente sostenibile".

red – Il segretario confederale della Cisl, Maurizio Petriccioli, dà un affondo sulla questione pensionistica in Italia dopo la riforma Fornero: "aumentare aumento età pensionabile, ma in una prospettiva socialmente sostenibile".

Dopo la Gilda degli Insegnanti, che ha proposto di permettere la somma di part-time e metà pensione negli utlimi 5 anni di servizio, con lo scopo di liberare posti per i giovani aspiranti docenti, è la volta della CISL che chiede maggiore flessibilità in uscita dal lavoro: "l’utilizzo contrattato e volontario del part time negli ultimi anni della carriera lavorativa, senza penalizzazioni per i lavoratori interessati e lo sviluppo di forme mutualistiche integrative finalizzate a consentire un’uscita anticipata dal lavoro, da sostenere con opportuni incentivi fiscali e previdenziali, possono contribuire positivamente all’obiettivo di aumentare progressivamente l’età effettiva di pensionamento in una prospettiva socialmente sostenibile".

E socialmente poco sostenibile è, secondo noi, il dimenzzamento di fatto dei pensionamenti nel settore scolastico, come messo in evidenza da OrizzonteScuola in più occasioni, che ha di fatto dimezzato le possibilità lavorative di migliaia di nuovi giovani docenti.

Per non parlare degli effetti sulla cosiddetta "Quota 96", che blocca ingiustamente migliaia di lavoratori nel limbo.

Cogliamo l’occasione di una apertura del dibattito sulle pensioni, per tornare a dire che per la scuola è necessario un sistema pensionistico ad hoc, che permetta, sul modello belga, la possibilità di stabilire il pensionamento a livello individuale, attraverso dei sistemi di flessibilità che tengano conto dell’usura causata dall’insegnamento. Vedi anche: In Belgio pensione docenti dopo 20 anni di servizio, in Italia non ne bastano 41. Ci vuole sistema pensionistico ad hoc

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione