Pensioni quota 100: Di Maio dice sì ad inserimento in Legge bilancio. I calcoli delle penalizzazioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Al lavoro, secondo quanto riferisce Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 Stelle, sulla riforma delle pensioni quota 100 per rottamare, almeno in parte la riforma Fornero.

Quota 100

Consiste nel permettere un anticipo pensionistico per coloro che sommando l’età anagrafica e gli anni di lavoro raggiungeranno quota 100. Tra i vincoli che probabilmente saranno inseriti nelal riforma, l’età non potrà essere inferiore a 64 anni.

Conviene? Penalizzazioni

In pensione prima sì, ma si prospettano possibili penalizzazioni. A indicare quali sono, il Corriere della Sera che ha effettuato delle s imulazioni in base ad alcune tipologie di lavoratori suddivise per età.

Quanti docenti ed ATA coinvolti?

ItaliaOggi ha stimato il numero di personale della scuole che andrebbe in pensione, qualora venisse approvata la misura relativa alla quota 100, a partire dal 1° settembre 2019.

Si tratta di circa 100.000 docenti e 47.000 ATA, come si evince dalla tabella elaborata da ItaliaOggi:

Da sottolineare che, nella succitata stima, non si è tenuto conto di coloro i quali potrebbero andare in pensione ricorrendo all’Ape sociale, all’Ape volontaria.,  all’opzione donna o alle norme sui precoci e sui lavori usuranti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione