Pensioni quota 100, Salvini: no penalizzazioni. Assegno più basso perché si verseranno meno contributi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Matteo Salvini, dopo il via libera alla Camera, torna sul tema quota 100 e sulle eventuali penalizzazioni.

Pensioni quota 100: requisiti e domanda entro il 31 marzo. Le novità

Il Vicepremier, come rfierisce l’agnzia AGI, ribadisce che non ci sarà nessuna penalizzazione per chi aderirà a quota 100, tuttavia è naturale che l’importo dell’assegno si abbassa,versando meno contributi.

Queste le Sue parole:

Penalizzazioni con quota 100? “Non è vero, ma è evidente che chi va via prima non porta anche i contributi che non ha versato. Nessuna penalizzazione. Diamo la possibilità a circa 600 mila italiani”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione