Pensioni quota 100, posti non saranno liberi per mobilità e assunzioni 2019?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Pensioni quota 100 potrebbe essere solo una illusione per chi attende che si liberino i posti per la mobilità e le assunzioni dell’a.s. 2019/20. 

Il Miur ha presentato ai sindacati la tabella riepilogativa delle domande presentate da docenti, ATA e personale educativo. Pensioni quota 100, 16.804 domande docenti e ATA. Tabella per provincia

Domande di pensionamento entro il 12 dicembre 19. 853

Domande di pensionamento entro il 28 febbraio 22.197, di cui 16.804 per Quota 100.

Il numero totale delle domande di pensionamento del personale docente e ATA è  42.050.

Posti andranno a mobilità e immissioni in ruolo di settembre 2019?

Alla precisa richiesta delle OO.SS. – riferisce la Gilda degli Insegnanti  – se i posti liberati dai docenti che andranno in pensione con quota 100 saranno disponibili per la mobilità dell´a.s. 2019/2020, l´Amministrazione afferma che, visto il termine ultimo del 28 febbraio, sarà impossibile che questi posti siano disponibili per i trasferimenti di quest´anno e di conseguenza neppure per le immissioni in ruolo.

Un allarme che Orizzonte Scuola aveva già lanciato, poiché ai sensi della Circolare Miur dell’1.2.2019 prof. 4644, l’accertamento del diritto al trattamento pensionistico

  • per i docenti che hanno effettuato la domanda entro il 12 dicembre è fissato entro il termine ultimo del 10 maggio,
  • mentre per quelli che presentano la domanda entro il 28 febbraio quota cento e altre categorie previste dal citato decreto legge, il termine è il 31 maggio.

Nella bozza dell’ordinanza ministeriale sulle domande di mobilità, il termine ultimo per la comunicazione al SIDI dei posti disponibili è fissato al 25 maggio 2019.

Problematiche accertamento diritto a pensione

Il problema è che l’accertamento al diritto alla pensione grava sulle segreterie scolastiche, a volte impreparate alla procedura e comunque alle prese con numerosi adempimenti.

I sindacati hanno comunque chiesto che non si arrivi alla situazione dello scorso anno, che si assicuri comunque ai docenti interessati di poter accedere al pensionamento dal 1° settembre 2019, liberando comunque i posti in organico di fatto.

Se i posti non dovessero essere disponibili né per la mobilità né per le successive immissioni in ruolo, i posti liberi potranno essere disponibili per assegnazioni provvisorie e supplenze al 30 giugno.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione