Pensioni quota 100, “molte donne fuori”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A pronosticare la possibilità che molte donne resteranno fuori dalla quota 100 è il segretario nazionale del Sindacato dei pensionati italiani della Cgil Ivan Pedretti.

Molte donne resteranno fuori

“Parliamo di lavoratori che hanno avuto una carriera lavorativa lunga”, mentre “non rientrano quelli che hanno avuto una carriera più discontinua, come tante donne, gli edili e gli impiegati in agricoltura” ha spiegato Pedretti a margine del congresso dello Spi Cgil Lombardia. Secondo il sindacalista, tuttavia, “il tema vero sulla Fornero è dare una risposta alla nuove generazioni. Bisogna arrivare a una pensione di garanzia – ha detto – altrimenti avremo solo giovani pensionati poveri”.

Salvini, fondi quota 100 ci sono

Sulla quota 100 è intervenuto oggi anche Matteo Salvini che ha rassicurato suo fondi “ci sono e ci saranno,”.

Poi risponde a Tito Boeri che invece ha parlato esplicitamente di mancanza di fondi, “Boeri si candidi nel Pd – ha detto – fa il bastian contrario da anni: non si tocca la legge Fornero, non va bene quota 100, prima dice che ci sono troppi soldi, poi pochi, poi dice che troppa gente va in pensione, poi che ci sono i tagli. Guardiamo i fatti, restituiamo il diritto alla vita, alla pensione e quindi al lavoro ad almeno mezzo milione di italiani che potranno scegliere se e quando andare in pensione, se e quando andare a lavorare”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione