Pensioni quota 100, impiegati pubblici usciranno ad ottobre. Scuola in bilico

WhatsApp
Telegram

Il Ministro della Pubblica amministrazione, Giulia Bongiorno, ha rilasciato una intervista confermando quanto già anticipato dalla nostra redazione circa la tempistica prevista per l’uscita dal lavoro per quanto hanno i requisiti quota 100.

Impiegati pubblici ad ottobre

Secondo quanto anticipato da Luigi Di Maio e confermato dalla Bongiorno, la tempistica per andare in pensione per quanti avranno i requisiti quota 100 sarà la seguente:

dal mese di aprile 2019 per i dipendenti privati;
dal mese di ottobre 2019 per i dipendenti pubblici.

“Sono stata io – ha detto al Messaggero – a chiedere che i tempi di uscita per il pubblico siano più larghi dei tre mesi dei privati, perché non possiamo permetterci di lasciare scoperte le strutture pubbliche. Serve tempo per una corretta programmazione e io credo che sei mesi aggiuntivi siano il tempo giusto. Quindi chi ha maturato il diritto già entro il 2018 dovrebbe uscire a ottobre. Questo è il nostro orientamento”.

Tempistica per la scuola

Durante l’incontro tra sindacati e primo Ministro, avvenuto prima delle feste di Natale, i sindacati hanno chiesto una norma specifica per la scuola, esclusa dalla finestra di ottobre, in quanto l’unica uscita consentita è il 1° settembre. Il rischio, infatti, è che gli impiegati della scuola vengano tenuti fuori a causa della particolarità del ciclo lavorativo.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia ti offre il suo supporto per la Preparazione ai Concorsi scuola ed aumentare il punteggio per le graduatorie GPS