Pensioni quota 100, Di Maio: siamo già a lavoro, valutiamo possibili combinazioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, ha presentato oggi le linee guida dei suoi dicasteri al Senato. Immancabile l’accenno agli argomenti più gettonati nelle ultime settimane in merito alle pensioni, ossia quota 100 e quota 41.

Pensioni: su quota 100 il Governo è al lavoro

Il Ministro ha voluto rassicurare affermando che” su quota 100 per il per il pensionamento il governo “è a lavoro” e sta “valutando: non tutte le possibili combinazioni sono convenienti”

Sempre in tema di flessibilità in uscita dovrebbero beneficarne coloro che hanno maturato i “41 anni” indipendentemente dall’età anagrafica. E ha ribadito: “aboliremo le pensioni d’oro o di privilegio, sopra i 4-5mila euro netti e non legate alla contribuzione, anche per finanziare quelle di cittadinanza”.

Dunque non ci sono ancora regole stabilite, molto probabilmente il clou della questione verrà affrontata in seno alla Legge di Bilancio 2019, e in quell’occasione sarà possibile misurare in che misura la riforma Fornero potrà essere veramente modificata.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione