Pensioni quota 100, Bussetti: abbasserà età media personale scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti, nella giornata di ieri, come riferito in diversi nostri articoli, ha presentato in VII Commissione Cultura della Camera, i provvedimenti della legge di Bilancio relativi alla scuola, all’università e alla ricerca.

Pensioni quota 100

Il Ministro ha accennato anche al provvedimento relativo alla riforma della legge Fornero che, come sappiamo, è la cosiddetta quota 100, per la quale saranno necessari gli appositi provvedimenti attuativi, in quanto la legge di bilancio presenta soltanto lo stanziamento dei fondi.

Effetti su reclutamento

La misura, ha affermato Bussetti, avrà ripercussioni anche sul reclutamento del personale della scuola, tuttavia le stime saranno possibili soltanto dopo i succitati provvedimenti attuativi.

Età anagrafica personale docente

La riforma delle pensioni, ha proseguito il Ministro, avrà degli effetti sul riequilibrio dell’età anagrafica del personale scolastico, attualmente caratterizzato da un’anzianità di servizio e di età “rilevante”.

Qualsiasi misura, volta a riequilibrare la distribuzione anagrafica del personale, che oggi presenta un’eta media pari a 51-52 anni, non può che essere benefica per la sostenibilità di lungo periodo del sistema dell’istruzione scolastica.

Versione stampabile
anief
soloformazione