Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensioni, la quota 102 è una presa in giro per i sindacati

WhatsApp
Telegram

La quota 102 è un pensionamento ponte che appare, ai leader dei sindacati, come inutile.

Ancora qualche settimana per raggiungere i requisiti di accesso alla quota 100, poi la misura andrà definitivamente in soffitta permettendo, ancora, l’accesso dopo il 31 dicembre 2021 solo a chi entro tale data ha perfezionato i 62 anni di età e maturato almeno 38 anni di contributi. Beffati tutti coloro, quindi, che sono nati dopo il 31 dicembre 1959 che si trovano esclusi dalla misura e che saranno esclusi anche dalla quota 102 nel 2022.

La quota 102 prenderà il posto della quota 100, ma solo per un anno, il 2022. E proprio per questo appare una misura inutile: chi è stato escluso dalla quota 100 per mancanza del requisito anagrafico non riuscirà ad accedere alla pensione neanche nel 2022 visto che la nuova misura di anni ne richiede 64. Chi ha 38 anni di contributi e compie i 64 anni nel 2022, quindi, se voleva approfittare di un’uscita anticipata avrebbe usato la quota 100.

Quota 102 inutile?

La pensione con la quota 102 permetterà l’accesso alla pensione solo a coloro che per un soffio sono stati esclusi dalla quota 100 per mancanza del requisito contributivo, ma solo nel caso che si perfezioni l’età di 64 anni entro la fine del 2022. Una misura, quindi, che permetterà il pensionamento solo ad una manciata di lavoratori.

Il segretario generale della UIL, Pierpaolo Bombardieri l’ha addirittura definita una presa in giro. Luigi Sbarra, segretario generale della CISL la definisce come “una misura improvvisata, sbagliata e non condivisa, che nasconde un inesorabile ritorno all’iniquità delle legge Fornero”.

Landini, leader della CGIL; invece, più morbido sottolinea solo il bisogno di “riconoscere la diversità tra i vari lavori e il diritto di uscire dopo 62 anni”.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso ordinario secondaria, EUROSOFIA: Il 3 febbraio non perderti il webinar gratuito a cura della Prof.ssa Maria Grazia Corrao