Argomenti Guide

Tutti gli argomenti

Pensioni insegnanti e ATA, domanda scade oggi 7 dicembre. Chi ne ha diritto, chi può rimanere, chi sarà mandato via d’ufficio

Stampa

Insegnanti e personale ATA ha tempo fino al 7 dicembre per presentare su Istanze online la domanda di pensione che, se andrà a buon fine, scatterà dal 1° settembre 2021. Ci sono molte casistiche e molte variabili da tenere in considerazione, ecco le principali indicazioni e la nostra consulenza.

Domanda entro il 7 dicembre

Con nota 30103/2020 del Ministero dell’istruzione il termine ultimo per la presentazione della domanda è il 7 dicembre 2020.

La circolare del Ministero

Le domande da presentare sono due

  • domanda su Polis
  • domanda INPS

Le domande di cessazione dal servizio devono essere presentate telematicamente, utilizzando la procedura Polis, quella conosciuta come “Istanze on line”. Non c’è bisogno di seguire la procedura telematica per le domande di trattenimento in servizio che possono essere presentate anche cartacee, per il personale in servizio all’estero e per il personale di stanza nelle Province Autonome come lo sono quelle di Trento, Bolzano e Aosta. Cartacea resta anche la domanda di trattenimento in servizio per chi punta a raggiungere il requisito minimo dei contributi necessario.

La procedura di domanda non fa distinzioni a seconda della tipologia di misura pensionistica che si utilizzerà per lasciare il lavoro. Solo per quota 100 bisognerà seguire la procedura a parte presente su Istanze on line e destinata proprio alla pensione per quotisti.

L’accertamento del diritto alla pensione a seguito della domanda inviata nei termini prescritti, sarà a cura dell’istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Un esito dopo opportuni controlli che l’Inps darà entro il 24 maggio 2021.

Domanda di pensionamento vera e propria, quando va fatta

Dopo aver presentato istanza di cessazione dal servizio per pensionamento dal 1° settembre, occorre aspettare l’esito del controllo e dell’accertamento del diritto da parte dell’Inps. Solo ad esito avuto e naturalmente a risultato positivo, si potrà provvedere a presentare la domanda di pensione. Le modalità di presentazione delle domande di pensione vere e proprie sono sempre le stesse, tramite pin dispositivo per chi lo ha ancora, tramite Spid, Cie e Cns e collegandosi direttamente al sito dell’Istituto Previdenziale italiano. Possibile anche fare tutto tramite il Contact Center dell’Istituto, sempre tramite Pin dispositivo, oppure rivolgendosi a Patronati e soggetti abilitati.

Chi può presentare domanda di pensione

Requisiti per opzione donna e Quota 100

Leggi tutto

In pensione anche senza aver maturato il diritto

Una possibilità compresa nella circolare emanata dal Ministero che in tempo di pandemia ha suscitato notevole interesse. Attenzione, la decisione deve essere presa anche conoscendo bene le conseguenze alle quali si va incontro. Quando sarà erogata la pensione?

Part time verticale e diritto a pensione

Potrebbero esserci delle novità per il part time verticale e il diritto a pensione Bisogna attendere la legge di Bilancio

La consulenza sulle pensioni

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio