Pensioni, guida all’inserimento in SIDI dei servizi pre-ruolo. Indicazioni segreterie

Il Miur, con nota n. 171 del 24/01/2018, ha comunicato la disponibilità delle nuove funzioni SIDI per l’invio all’Inps dei servizi pre-ruolo del personale scolastico (docenti, ATA, PED, IRC), che ha inoltrato istanza di cessazione dal 1° settembre 2018.

Ne avevamo parlato in Pensioni, come e quali dati inviare all’INPS. La nuova funzione SIDI e i compiti delle scuole. Nota Miur

ACCERTAMENTO DIRITTO PENSIONISTICO

La circolare Inps n.4/2018 e la nota MIUR/DGPER n. 3372/2018 trasferiscono all’Istituto di Previdenza, per il 2018, l’attività di accertamento del diritto a pensione del personale interessato.

Ai fini del predetto accertamento le scuole devono inviare all’Inps i servizi pre-ruolo del personale in questione e ulteriori informazioni richieste e non presenti a sistema.

L’Amministrazione, al fine di facilitare il lavoro delle segreterie scolastiche e degli UST, ha pubblicato un’apposita guida operativa “Guida all’utilizzo delle funzioni per la predisposizione del flusso pensioni anno scolastico 2017/18”.

ACCESSO ALLA FUNZIONE SIDI

Per comunicare i dati all’Inps bisogna seguire il seguente percorso: SIDI -> Fascicolo Personale Scuola ->Comunicazione servizi INPS:

COSA POSSONO FARE LE SCUOLE E COSA GLI UU.SS.TT.

UST,  Scuole e Miur sono abilitati all’utilizzo della funzione con scopi differenti e in riferimento a personale con differenti posizioni:

  • l’UST è abilitato alla predisposizione dei periodi preruolo del personale di ruolo docente, ATA, PED e IRC titolare nella provincia operante o, se collocato fuori ruolo, con ultima titolarità nella provincia operante;
  • la scuola è abilitata alla predisposizione dei periodi preruolo del personale docente, ATA, PED o IRC in servizio nella scuola medesima. La segreteria scolastica del CPIA è competente per il personale in servizio in una sede afferente al CPIA anche se interprovinciale;
  • il Miur è abilitato soltanto all’utilizzo delle funzioni di interrogazione, al dine di monitorare lo stato di avanzamento delle operazioni di invio dei dati all’Inps.

Una volta effettuato l’accesso alla funzione “Comunicazione servizi Inps”, previa scelta del profilo con cui accedere e del contesto (cioè l’ordine di scuola),  si aprirà la seguente schermata:

IMPORTA SERVIZI PRE-RUOLO

La funzione “Importa servizi pre-ruolo” (vedi sopra) permette alle scuole e agli UUSSSTT di importare i servizi preruolo acquisiti nella dichiarazione servizi dello stato matricolare, l’integrazione delle informazioni e la convalida. Effettuata la convalida la posizione può essere trasmessa all’INPS.

Cliccando sulla funzione (“Importa servizi pre-ruolo”), si aprirà questa schermata per ricercare la posizione di interesse:

La ricerca può essere effettuata per codice fiscale o dati anagrafici. In quest’ultimo caso cognome e nome sono obbligatori.

Cliccando sul tasto Ricerca, verrà estratta la posizione del personale interessato:

Cliccando sulla lente, il sistema ci dirà se per la posizione in oggetto:

1. non sono ancora stati importati i servizi preruolo e viene presentato l’elenco di tutti i periodi presenti a sistema;
2. sono già stati importati i servizi preruolo e viene presentata la lista dei periodi già frazionati per anno solare e per periodo di validità di attribuzione delle posizioni stipendiali;
3. sono già stati convalidati i servizi preruolo e non ancora inviati all’Inps e viene dunque presentata la lista dei periodi per essere inviati all’INPS
4. i servizi sono già stati inviati all’Inps e viene presentata la lista dei periodi inviati.

1.SERVIZI NON IMPORTATI

Nel caso riportato nel suddetto punto 1, viene presentato l’elenco di tutti i periodi presenti a sistema:

Si può optare di importare tutti i periodi proposti o una parte di essi. Per facilitare la selezione di tutti i periodi è presente il tasto Seleziona/Deseleziona tutti.

Dopo aver selezionato i periodi di interesse e cliccato il tasto importa servizi, viene prospettato quanto segue:

Come si può notare, i periodi importati vengono frazionati in automatico dal sistema per anno solare e per periodo di validità di attribuzione delle posizioni stipendiali.

L’ufficio deve selezionare tutti i periodi ed integrare le informazioni richieste:

Per ogni frazione di periodo si devono inserire le seguenti informazioni:

  • fino a 4 codici di maggiorazione del periodo selezionabili facoltativamente tra i valori proposti dalla tendina e in corrispondenza il numero dei giorni ai quali si applica la maggiorazione, che deve comunque essere minore o uguale alla durata del periodo frazionato;
  • codice di regime di fine servizio, obbligatorio e a scelta tra TFR e TFS;
  • imponibile, da indicare obbligatoriamente solo per periodi dal 1.1.1993. Il sistema propone in automatico l’importo stipendiale tabellare in vigenza nel periodo riproporzionato per la durata del periodo frazionato;
  • credito imponibile è facoltativo.

Inserite le suddette informazioni, sullo schermo si abilita il tasto “Convalida della Posizione”.

Le posizioni convalidate sono pronte per l’invio all’Inps.

2.SERVIZI IMPORTATI

Nel caso riportato nel suddetto punto 2, per cui i servizi preruolo del personale interessato sono stati già importati, viene presentata la lista dei periodi già frazionati per anno solare e per periodo di validità di attribuzione delle posizioni stipendiali:

Il pop-up in alto permette di effettuare due operazioni:

  • convalidare i periodi già importati;
  • modificare i periodi già importati.

Convalidando i periodi già importati, si predispone la posizione per l’invio all’Inps.

Cliccando su modifica, è possibile rettificare i singoli spezzoni e poi procedere con la convalida.

Sullo schermo è presente inoltre il tasto Re-importa servizi,  che consente di annullare tutte le operazioni effettuate sugli spezzoni (dei periodi) e di  inserire nuovamente le informazioni integrative richieste (vedi sopra “punto 1”: Servizi non importati).

Si evidenzia che l’operazione di re-importo dei servizi comporta la perdita di tutto ciò che era stato acquisito in precedenza.

3.SERVIZI CONVALIDATI E NON INVIATI ALL’INPS

Nel caso i servizi pre-ruolo siano già stati convalidati, ma non ancora inviati all’Inps, viene presentata la lista dei periodi per essere inviati all’Istituto di Previdenza. Il sistema presenta la seguente immagine, dove leggiamo: servizi importati e convalidati.

Il sistema presenta i dati di ogni periodo frazionato in formato protetto.

E’  possibile annullare la convalida  tramite il tasto “annulla convalida”, selezionando il quale  viene emesso uno specifico pop-up. Il pop-up avvisa che, togliendo la convalida, la posizione non verrà inviata all’INPS e che per procedere all’invio dovrà essere acquisita di nuovo la convalida (vedi procedura punto 2 “Servizi importato” ma non convalidati).

 4. SERVIZI GIA’ INVIATI  ALL’INPS

Nel caso i servivi siano stati già inviati all’Inps, viene presentata la lista dei periodi inviati:

In tal caso, il sistema prospetta in formato protetto i dati di ogni singolo periodo frazionato.

Non è possibile effettuare altre operazioni sulla posizione, se non interrogarla.

INTERROGAZIONE POSIZIONE

Le funzioni di interrogazioni consentono agli uffici centrali e agli uffici territoriali di monitorare lo stato di avanzamento delle attività di lavorazione ed invio delle posizioni all’INPS.  Tre le interrogazioni possibili:

1. elenco delle posizioni inviate all’INPS
2. elenco delle posizioni da inviare all’INPS con servizi convalidati
3. elenco delle posizioni da inviare all’INPS con servizi da convalidare

Una volta selezionato uno degli elenchi, viene prospettata questa schermata  per la selezione dei criteri di ricerca:

I criteri sono entrambi obbligatori e vanno selezionati tra quelli proposti dalla tendina. L’elenco prospettato a video può essere esportato in formato excel.

SINTESI OPERAZIONI

In sintesi, le scuole, tramite le nuove funzionalità:

1. acquisiscono i servizi preruolo da docente e da ATA prestati dal 01.01.1988 al 30.09.2012 utilizzando la funzione del SIDI Gestione Giuridica=>Gestione della Carriera=>Gestione Servizi Pregressi e Benefici selezionando le opzioni “Gestione Servizi Non di Ruolo Docenti” e “Gestione Servizi Non di Ruolo ATA”;
2. con la funzione “Comunicazione servizi INPS=>Importa servizi preruolo” importano i servizi di interesse, acquisiscono le informazioni mancanti e convalidano i periodi;
3. attraverso una procedura batch producono il file nel formato concordato con INPS con i periodi convalidati.

Si evidenzia che i dati inviati non possono essere più modificati; si può solo interrogare la posizione tramite la funzione “Comunicazione servizi INPS=>Interrogare posizioni”.

Le modifiche da apportare a posizioni già comunicate vano inviate all’Inps, senza l’utilizzo del sistema.

Gli uffici Miur, grazie alla nuova funzione, possono invece monitorare lo stato di avanzamento delle attività di lavorazione ed invio delle posizioni all’INPS

nota

Guida Miur

Pensioni, accertamento diritto al trattamento pensionistico: dati vanno inseriti in SIDI. Nota Miur

Pensioni scuola: date per accertamento diritto e lavorazione pratica, periodi preruolo, servizio militare. Nota INPS