Pensioni, Governo approva in via definitiva DPCM sull’APE volontario

WhatsApp
Telegram

Il Governo ha varato in via definitiva il DPCM che disciplina l’APE volontario, ossia quella forma di flessibilità in uscita dal mondo del lavoro prevista in via sperimentale, sino al  31/12/2018, dalla legge di Bilancio 2017.

Questi i requisiti per accedere all’APE volontario:

  • 63 anni di età;
  • 20 anni di contributi;
  • non si deve essere a più di 3 anni e 7 mesi dalla pensione di vecchiaia.

L’agevolazione consiste in un prestito bancario con annessa copertura assicurativa contro il rischio di premorienza.

Il pensionato, una volta raggiunti i requisiti per la pensione di vecchiaia, inizierà a ripagare il prestito, tramite trattenute alla fonte (quindi sulla pensione) per i prossimi venti anni.

All’APE volontario possono accedere, fermo restando i suddetti requisiti, i lavoratori pubblici i dipendenti privati gli autonomi gli iscritti alla gestione separata.

Il DPCM adesso dovrà essere registrato alla Corte dei Conti e poi sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia ti offre il suo supporto per la Preparazione ai Concorsi scuola ed aumentare il punteggio per le graduatorie GPS