Pensioni, Giorgetti: “Pronto adeguamento in base ai dati Istat. Nel 2022-2025 la spesa assorbirà oltre 50 miliardi”

WhatsApp
Telegram

Sto procedendo alla firma del decreto per l’adeguamento delle pensioni in base alle risultanze dei dati Istat, come previsto dalla normativa vigente, si determinerà un aumento della relativa spesa del 7,3%”, ha annunciato il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, in audizione alla Camera, aggiungendo che nel periodo 2022-2025 “la spesa per pensioni assorbirà risorse per oltre 50 miliardi”.

Il ministro ha poi spiegato, nel corso dell’audizione sulla Nadef davanti alle commissioni Bilancio congiunte, che “nell’ambito della positiva evoluzione della spesa primaria, si registra un incremento nella spesa per pensioni. Le nuove stime di inflazione determinano infatti una diversa ipotesi di indicizzazione, che comporta maggiori oneri per 7,1 miliardi nel 2024 e 5,6 miliardi nel 2025“.

Per dare un’idea degli oneri che complessivamente gravano sulla spesa per pensioni per effetto del meccanismo di indicizzazione all’inflazione, aggiunge, “le stime del conto economico a legislazione vigente scontano un incremento di 5,4 miliardi per il 2022, cui segue un incremento di 21,3 miliardi nel 2023, 18,5 miliardi nel 2024 e 7,4 miliardi nel 2025. Ciascuno di questi incrementi è a carattere continuativo, ovvero si trascina negli anni successivi aggiungendosi ai nuovi incrementi per adeguamento all’inflazione prevista in ciascun anno“.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur