Pensioni, Furlan: bene quota 100 e 41 anni contributi, ci convochino

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, è intervenuta sul tema delle pensioni commentando le ipotesi attualmente al vaglio dell’Esecutivo.

Quota 100 con 62 anni di età e 41 anni di contributi

La Furlan, come riferisce l’Ansa, valuta positivamente le ipotesi di superamento della legge Fornero, attualmento allo studio del Governo, ossia quota 100 e 62 anni d’età e 41 anni di contributi.

In realtà, quota 100 con 62 anni di età non sembrerebbe essere tanto gettonata, come testimoniano le parole del Sottosegretario Fioramonti.

Confronto

La Furlan ha, inoltre, affermato che sul tema della previdenza il confronto con le parti sociali è fondamentale:

“Spero non ci sia un altro governo che metta mano alla previdenza senza confronto con i sindacati. La previdenza è una questione nodale, fondamentale per il futuro delle persone. Le ipotesi allo studio “sono argomenti assolutamente interessanti. L’importante è fare il confronto”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione