Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensioni ed ipotesi di riforma: l’anticipata ordinaria è a rischio?

Ipotesi di riforma pensioni per il 2022: c’è qualche rischio che venga modificata o abrogata la pensione anticipata ordinaria?

Buongiorno. Sono una collaboratrice scolastica . Dovrei andare in pensione nel 2022 con 42 anni e qualche mese di servizio ( sono del 61 e non posso usufruire di quota 100). Le ipotesi di riforma di cui ho sentito parlare mi hanno fatto venire la gastrite. Qualcuno può rassicurarmi?

Nel 2022 lei lascerà il lavoro per accedere alla pensione anticipata ordinaria. A fine 2021, con la scadenza della quota 100, si dovrà per forza varare una misura che permetta il pensionamento anticipato a tutti coloro che a causa della scadenza della misura in sperimentazione si troveranno davanti uno scalone di 5 anni.

Se nel 2021 bastano 62 anni per accedere alla quota 100, nel 2022, non essendoci più la misura per chi non ha raggiunto i requisiti della pensione anticipata, saranno necessari 67 anni.

Nel suo caso, però, mi sento di tranquillizzarla: l’eventuale riforma cui si sta lavorando, infatti, dovrebbe andare a creare una misura per la flessibilità in uscita che prenda il posto della quota 100 mentre la pensione anticipata ordinaria con 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne (un anno in più per gli uomini) non sarebbe assolutamente intaccata.

In ogni casi in tutte le ipotesi e le proposte messe in campo fino ad ora da parti sociale e forse politiche in nessun caso si è parlato di abrogare o modificare la pensione anticipata ordinaria.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia