Pensioni e contributi previdenziali figurativi, un emendamento li salverà

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Obiettivo pensioni e contributi previdenziali è contenuto in un emendamento alla legge di bilancio presentato dalla maggioranza e che oggi sarà votato in commissione.

Contributi previdenziale e figurativi

In particolare, l’emendamento punta a salvare i contributi previdenziali, come quelli figurativi, in modo da consentire al pensionando di poterne regolarizzare il pagamento

Il contenuto dell’emendamento

Si punta alla modifica dell’articolo 4 del provvedimento, che prevede il saldo e lo stralcio per le cartelle di importo inferiore a mille euro ricevute dal 2000 al 2010. Con l’emendamento, il lavoratore potrà versare agli enti previdenziali quanto necessario per integrare i contributi e i premi dovuti.

Contributi figurativi

Come riporta il dizionario di PensioniOggi.it, i contributi figurativi sono “periodi assicurativi accreditati gratuitamente dallo Stato in assenza di effettivi versamenti in particolari condizioni meritevoli di tutela per il lavoratore.”

Si tratta di periodi in cui “il lavoratore non può svolgere la normale attività lavorativa (per malattia, maternità, disoccupazione, cassa integrazione, invalidità ecc.), viene meno, per il datore di lavoro, l’obbligo di versare i relativi contributi previdenziali.”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione