Pensioni docenti quota 96: non si sa quanti sono, non si può quantificare il costo e resteranno in servizio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I famosi docenti quota 96, ossia quelli che non sono potuti andare in pensione, pur maturando i requisiti al termine dell’a.s., per la riforma Fornero che non ha tenuto conto della particolarità dei mondo dell’insegnamento, resteranno ancora una volta al “palo”.

Si è sperato che la questione, che si trascina dall’approvazione della legge n. 92/2012, si potesse risolvere tramite la prossima legge di Bilancio.

Come apprendiamo però dal Fatto Quotidiano, le speranze dei “quota 96” si sono infrante in seguito ad un messaggio dell’Inps.

L’Istituto nazionale di previdenza sociale, infatti, ha ribadito che non si hanno numeri certi riguardo agli insegnanti in questione, per cui non è possibile quantificare il costo per mandarli in pensione e conseguentemente non se ne farà nulla.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione