Pensioni docenti e ATA dal 1° settembre 2023: i primi dati provinciali (provvisori). Elenco in aggiornamento

WhatsApp
Telegram

Sono scaduti il 21 ottobre scorso i termini per la presentazione delle domande di pensionamento del personale docente e ATA. Le richieste valgono dal 1° settembre 2023. Le domande saranno poi sottoposte agli accertamenti da parte dell’Inps.

Come indicato dal MI nella circolare dell’8 settembre 2022, l’accertamento del diritto al trattamento pensionistico sarà effettuato da parte delle sedi competenti dell’Inps sulla base dei dati presenti sul conto assicurativo individuale ed esclusivamente con riferimento alla tipologia di pensione indicata nelle istanze di cessazione, dandone periodico riscontro al MI, per la successiva comunicazione al personale, entro il termine ultimo del 18 aprile 2023.

Le possibilità di uscita nel 2023:

  • pensione di vecchiaia (Art. 24, commi 6 e 7 della Legge n.214/2011): d’ufficio 67 anni al 31 agosto 2023, a domanda
    67 anni al 31 dicembre 2023. Anzianità contributiva minima di 20 anni;
  • pensione di vecchiaia – Art. 1, commi da 147 a 153 della legge 27 dicembre 2017, n. 205: a domanda 66 anni e 7 mesi al 31 dicembre 2023. Anzianità contributiva minima di 30 anni al 31 agosto 2023
  • pensione anticipata: entro il 31 dicembre 2023 per le donne anzianità contributiva minima di 41 anni e 10 mesi, per gli uomini 42 anni e 10 mesi
  • opzione donna: al 31 dicembre 2021 anzianità contributiva di 35 anni + 58 anni maturati
  • quota 100 e 102: entro il 31 dicembre 2021 anzianità contributiva minima di 38 anni  +62 anni; entro il 31 dicembre
    2022 anzianità contributiva minima di 38 anni + 64 anni.

Elenco in aggiornamento

A poco a poco gli Uffici Scolastici pubblicheranno i dati provinciali, con la ripartizione per classi di concorso, utili specialmente per la mobilità 2023 degli insegnanti di ruolo.

I dati, provvisori, finora noti:

MOLISE

Isernia e Campobasso

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur