Pensioni docenti e ATA 2023, accertamento INPS entro il 18 aprile

WhatsApp
Telegram

Entro il 18 aprile per il personale scolastico che ha presentato domanda di pensionamento dal 1° settembre 2023 arriva l’accertamento da parte dell’INPS. La tempistica è indicata nella circolare ministeriale dell’8 settembre 2022.

L’accertamento del diritto al trattamento pensionistico sarà effettuato da parte delle sedi competenti dell’INPS sulla base dei dati presenti sul conto assicurativo individuale ed esclusivamente con riferimento alla tipologia di pensione indicata nelle istanze di cessazione, dandone periodico riscontro al MI, per la successiva comunicazione al personale, entro il termine ultimo del 18 aprile 2023 – si legge nella nota.

L’Ufficio scolastico di Brindisi ricorda alle scuole di controllare settimanalmente i dati relativi alle cessazioni con decorrenza 01.09.2023, tramite il percorso SIDI Fascicolo Personale Scuola -→ Comunicazione Servizi INPS → Interrogazione Diritto a pensione e di notificare tempestivamente il Flusso INPS (sia positivo che negativo) all’interessato, restituendo all’ Ufficio il Flusso stesso controfirmato dell’interessato.

Il 28 febbraio sono scaduti i termini per la presentazione delle domande per Quota 103 e Opzione donna, a seguito della riapertura delle domande con circolare 4814 del 30 gennaio 2023.

Domande pensionamento, quante sono?

Alcuni Uffici scolastici provinciali hanno pubblicato i dati provvisori di pensionamento, in attesa di conferma da parte dell’INPS. Posti disponibili per mobilità e immissioni in ruolo 2023 dopo i pensionamenti docenti e ATA. Aggiornato

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri